martedì, Maggio 21, 2024

Conoscere imprenditori ed esperti:
in 3mila si preparano per il futuro

MACERATA - Il Progetto Scuola alla sua 26esima edizione, è stato promosso da Confindustria Macerata, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico e con il contributo della Camera di Commercio delle Marche

incontri-progetto-scuola-1-1024x959
Uno degli incontri all’istituto “A. Gentili” di Macerata

Con lo slogan “E-Motion- Conoscersi, orientarsi e scegliere” si è inteso stimolare i ragazzi e le ragazze preparare il loro futuro attraverso un metodo interattivo ed esperienziale, riflettere sull’importanza delle emozioni, della velocità, dell’innovazione, del talento e dell’approccio al lavoro e alla vita. Il Progetto Scuola, giunto alla 26esima edizione, è stato promosso da Confindustria Macerata, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico e con il contributo della Camera di Commercio delle Marche. I 3mila studenti e studentesse, prevalentemente delle scuole superiori, ma anche universitari, insieme a molti docenti, sono stati coinvolti nei vari appuntamenti che hanno visto la testimonianza di imprenditori e di esperti di orientamento e formazione, ma anche di attori che hanno consentito di potenziare, attraverso tecniche teatrali, le abilità comunicative e relazionali dei ragazzi e delle ragazze. Infatti, come ha affermato il regista ed attore coinvolto nel progetto Francesco Facciolli, «Il teatro aiuta in un mondo in continuo mutamento a gestire l’imprevisto, reagendo in modo flessibile agli stimoli ed ai terremoti che spesso la vita ci pone di fronte, la vita ci presenta scene per le quali dobbiamo reagire trovando nuove vie e spesso creando nuove opportunità».

incontri-progetto-scuola-2-1024x768
Il presidente dei giovani imprenditori di Confindustria Macerata Paolo Carlocchia e il professor Gabriele Micozzi in uno dei convegni a Unicam

«Il progetto – hanno sottolineato il presidente dei giovani imprenditori di Confindustria Macerata Paolo Carlocchia  e la delegata al Progetto Scuola Francesca Orlandi – ha contribuito a riattivare il collegamento fra la domanda delle imprese, con le necessità poste dall’evoluzione dei mercati e della tecnologia, e l’offerta formativa, difficoltà che rappresenta ancora una delle cause strutturali della debolezza del capitale umano e della nostra economia». Tanti gli appuntamenti e le attività, dall’Orientagiovani, ai concorsi di idee con i progetti Learning By Doing ed Eureka, al progetto Incoming, che ha consentito ad alcuni giovani dell’università di Macerata di beneficiare di borse di studio per effettuare stages presso le imprese del territorio dalle attività di formazione ed orientamento al settore calzature, svolte all’Ipsia “Corridoni” di Civitanova, alle visite di studio all’interno di altre aziende del territorio, ma anche nelle principali fiere internazionali, come il Micam, dove gli studenti e le studentesse hanno avuto modo di confrontarsi direttamente con imprenditori e buyers esteri. Sono stati coinvolti numerosi istituti scolastici, dal “Filelfo” di Tolentino al “L. Da Vinci” e al “Corridoni” di Civitanova, dal “Mattei” di Recanati al “Divini” di San Severino, dal “Gentili” di Macerata al “Pocognoni” di Matelica e le due università di Macerata e di Camerino. Fondamentali contributi al progetto e agli incontri sono stati portati dal professor Gabriele Micozzi,  docente di comunicazione e marketing, e dal professore e filosofo Cesare Catà.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie