martedì, Luglio 23, 2024

L’olivo, la sua lunghissima vita
e perché l’olio marchigiano
è di ottima qualità

RECANATI - La pianta secolare è protagonista di una scheda realizzata dall'amministrazione comunale della Città dei bambini e delle bambine. TRE FACILI RICETTE

olivo-1-721x1024

Se uno di questi giorni e nelle prossime settimane ti capitasse di vedere un olivo, e ti capiterà sicuramente visto che nella nostra provincia è una pianta molto diffusa, alza gli occhi in alto e vedrai che ci sono tantissimi frutti, le olive da cui si estrae il preziosissimo olio. Se non ci sono vuol dire che sono stati già raccolti in questo periodo che è di solito quello della raccolta e della trasformazione in olio.

raccolta-delle-olive
La raccolta delle olive

L’amministrazione comunale di Recanati ha dedicato all’olivo una scheda sintetica. La grafica è di Federica Tarchi, le schede sono curate dalla professoressa e assessora Paola Nicolini in collaborazione con tecnici e professionisti di settore. E’ tra  le iniziative della Città amica delle bambine e dei bambini.
Tra le curiosità che trovi nella scheda il fatto che le olive sono inizialmente di colore verde, poi maturano e diventano di colore nero-violaceo. la pianta di olivo può vivere centinaia di anni e che l’olio extravergine di oliva marchigiano ha un livello di acidità molto basso e contiene molti polifenoli, quindi è di ottima qualità.
L’olio viene utilizzato praticamente sempre in cucina ma nella scheda trovi tre ricette specifiche che lo valorizzano in maniera particolare.

olivo-2-719x1024

Polenta, pop corn o infuso I tanti usi del granturco e delle sue barbe

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie