giovedì, Luglio 25, 2024

«Arrivederci Maestro Aldo,
non dimenticheremo mai
le tue passeggiate sonore»

SCUOLA - L'istituto Luigi Lanzi di Corridonia saluta Aldo Passarini ricordando progetti ed esperienze vissute insieme. «Sorprendente e surreale fu il suo passaggio per le strade sopra una piccola Ape 50, dove aveva caricato il pianoforte con cui accompagnava i bambini nelle loro performance musicali»

aldo_passarini_vie_corridonia
Il maestro Aldo con il suo pianoforte suonava per la città

Aldo Passarini era un musicista ed insegnante, oltre ad essere stato un amministratore e ad aver fondato la Compagnia della Rancia. Purtroppo era molto malato e sabato è morto.
Nella sua lunga carriera, aveva anche insegnato all’istituto Luigi Lanzi di Corridonia che lo ricorda nelle sue tante imprese. 

«Arrivederci Maestro Aldo! Sì, è un arrivederci quello che l’Istituto Luigi Lanzi di Corridonia porge al caro Maestro Aldo Passarini. Ogniqualvolta riappare il ricordo del suo straordinario impegno con questa scuola o ritorna alla memoria il sapore di quelle autentiche ed originali esperienze musicali cui ha dato vita nei diversi anni scolastici, è come dire “Arrivederci Maestro! Al prossimo anno!”
È un saluto che nasce dal cuore di ognuno, a partire dalle componenti scolastiche dell’Istituto, dalla città stessa di Corridonia e dalle famiglie dei tanti alunni e alunne.
È un saluto rivolto non solo al grande professionista, ma anche all’uomo, sensibile e disponibile con tutti, che ha sempre creato occasioni per stimolare e condividere riflessioni, in un dialogo aperto e costruttivo.

Quanti percorsi insieme, Maestro!

Nell’album dei ricordi dell’Istituto Lanzi, fra i tanti progetti messi a punto dal Maestro, rammentiamo le sue originali passeggiate sonore per le vie della città di Corridonia: l’ardita City-sound (a.s.2007), un cammino musicale iniziato nelle aule e culminato nella piazza cittadina, che ha assicurato all’intera comunità momenti indimenticabili di condivisione e divertimento, uno stare insieme creativo e musicale, o anche …i suoni del silenzio…quando le parole suonano… (a.s.2010). «Suonare la città per vivere la città – diceva – in cui le strade si trasformano in vere e proprie casse armoniche». Sorprendente e surreale fu il suo passaggio per le strade sopra una piccola Ape 50, dove aveva caricato il pianoforte con cui accompagnava i bambini nelle loro performance musicali!

E che dire della realizzazione del laboratorio musicale-espressivo organizzato in occasione del Giorno della Memoria? (a.s.2015). Il Maestro Aldo, curandone il coordinamento e l’adattamento musicale, guidò gli alunni e le alunne in una singolare e davvero unica esperienza teatrale, risultata veicolo non solo di assimilazione culturale, ma soprattutto di intensa e forte partecipazione emotiva da parte di tutti.
L ’esecuzione del coro degli alunni e delle alunne de Il sopravvissuto di Varsavia di A. Schoenberg, presso il Teatro G. B. Velluti di Corridonia, guadagnò perfino il plauso e l’apprezzamento della signora Schoenberg, figlia dello stesso Arnold Schoenberg.

Per giungere poi all’ultima collaborazione del febbraio 2019, (purtroppo sospesa a causa della chiusura delle scuole), con il progetto Insieme è un’altra musica, in cui, attraverso il testo Parole e suoni con Liliana Segre – matricola 75190, ha voluto, ancora una volta, mettere l’accento sulla parola a lui tanto cara: amore.

Caro Maestro, grazie per tutto ciò che hai sempre donato a piene mani.
Porteremo nel cuore quei linguaggi musicali che ci hanno accompagnato a scoprire l’essere musicale che siamo, la gioia di inventare e di stare insieme cooperando.
Sei e sarai in ogni nota che canticchieremo, in ogni gesto-sonoro che ripeteremo, tra le luci di un palcoscenico.

Arrivederci Maestro Aldo!»

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie