domenica, Maggio 19, 2024

“Libriamoci”, sindaco e assessore
leggono la Costituzione a scuola

RECANATI - L'iniziativa coinvolge studenti e studentesse delle diverse primarie della città, con lo scopo di avvicinarli ed incoraggiarli al mondo della lettura

Libriamoci-recanati-5-786x1024
Il sindaco Antonio Bravi e l’assessore alla Cultura e Istruzione Rita Soccio leggono gli articoli della Costituzione a bambini e bambine

Ieri mattino, il sindaco di Recanati, Antonio Bravi, e l’assessore alla Cultura e Istruzione, Rita Soccio, hanno letto gli articoli della Costituzione nelle scuole primarie recanatesi di “Pintura del Braccio”, “Lorenzo Lotto” e “Beniamino Gigli”. L’iniziativa, legata al progetto “Libriamoci, giornata di lettura nelle scuole”, al quale il Comune partecipa ormai da cinque anni, è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Cepell (Centro per il libro e la letteratura), e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. L’obiettivo primario è quello di educare studenti e studentesse alla lettura, invitando tutti gli istituti scolastici a inserire, nelle proprie attività educative e formative, momenti da dedicare alla lettura ad alta voce.

Libriamoci-recanati-4-1024x996
Studenti e studentesse ascoltano la lettura

«Per Recanati, insignita dal Mibact del bollino “Città che Legge”, è ormai una consuetudine irrinunciabile – dichiara l’assessore Rita Soccio – è un momento educativo importante che avvicina i bambini e le bambine a temi legati all’educazione e alla cittadinanza. Abbiamo dedicato una parte consistente del nostro tempo a cercare di trasmettere l’importanza della lettura, ad esprimere il piacere di sfogliare un libro e di perdersi dentro una storia. Solo con la lettura – ha affermato la Soccio – possiamo immaginare i luoghi e i personaggi descritti; non si tratta di un apprendimento passivo, come stare davanti a uno schermo, ma di un momento di conoscenza attivo e creativo. Il libro – ha concluso – stimola riflessioni e pensieri, aiutando i bambini e le bambine nel loro delicato processo di crescita».

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie