lunedì, Giugno 24, 2024

Foto, citazioni e aforismi:
Tullio Colsavatico rivive
per le vie di Camporotondo

TUTTI INSIEME - Sono stati proprio i bambini e le bambine nel pomeriggio di giovedì a fare da guida ed illustrare i pannelli disposti lungo le vie

gruppo
Gli alunni e le alunne che hanno lavorato al progetto

Sono stati i bambini e le bambine nel pomeriggio di giovedì a fare da guida ed illustrare i pannelli disposti lungo le vie di Camporotondo di Fiastrone che raccontano la storia del paese attraverso foto antiche e citazioni letterarie dai racconti ed aforismi e tratti della personalità del poeta, scrittore, patriota e Giusto fra le Nazioni Tullio Colsalvatico, nato a Camporotondo nel 1901.

in-Piazza
I pannelli in piazza

La mostra, che ha per titolo “Sulle impronte di Tullio Colsalvatico” ed ha carattere permanente e risulta molto curata sia nei contenuti che nella realizzazione tecnico-grafica, costituisce un importante punto di arrivo del progetto “Piccole scuole in cammino” a cui le insegnanti (Matilde Rinaldi, Marina Migliorelli, Silvia Pasquarella, Francesca De Francesco) stanno lavorando con i bambini e le bambine della scuola primaria di Camporotondo dell’I. C. “De Magistris” di Caldarola e che ha portato ad ottenere lo scorso 16 maggio il prestigioso riconoscimento del 1° premio al Concorso regionale “Pietre della Memoria” a cui hanno partecipato 40 scuole delle Marche, con il titolo assegnato ai bambini e alle bambine di “Esploratore della memoria”.

la-scuola
La

La mostra si sviluppa attraverso undici istallazioni, a partire dal Giardino dei Giusti, dietro la Piazza San Marco, in un percorso che si conclude tornando nella stessa piazza e che può essere facilmente individuato attraverso un QRcode, reperibile anche sulla pagina web della scuola dedicata al progetto.

«Un lavoro – scrive la scuola – che ha portato alunni e alunne ad appassionarsi alla realtà in cui vivono ed a scoprire i tratti umani di Colsalvatico (raccontati e presentati in vari incontri con loro da Franco Maiolati, presidente del Circolo Culturale “Tullio Colsalvatico” di Tolentino) da cui loro stessi hanno detto di voler imparare la curiosità e l’amore alla natura ed alle persone che ha caratterizzato la sua vita e la sua opera letteraria.
La dirigente scolastica Simona Sargolini ha sottolineato il bel percorso didattico che i bambini e le bambine hanno compiuto guidati dalle loro insegnanti competenti ed appassionate, con un’efficacia educativa e formativa che sicuramente non viene meno per le ridotte dimensioni del plesso scolastico che costringono ad avere pluriclasse».

Il Comune di Camporotondo ha convintamente sostenuto il progetto e l’amministrazione ha ribadito l’importanza della presenza e del lavoro della scuola per la vita di tutta la comunità
del paese e del territorio, aiutandola a far memoria e renderla orgogliosa del proprio patrimonio storico ed umano, in un momento in cui la ricostruzione sta rendendo ancora più evidenti i segni del terremoto.

La mostra è un’interessante attrattiva per quanti vorranno recarsi a Camporotondo per conoscere il suo territorio e scoprire la personalità di Tullio Colsalvatico.
La mostra, a cui hanno collaborato il fotografo Stefano Ciocchetti per l’elaborazione delle foto di Camporotondo e Franco Maiolati per i testi su Colsalvatico, è stata resa possibile anche per il contributo dell’Unione Montana dei Monti Azzurri (presente l’assessore Monia Batassa) e della ditta Scisciani e Frascarello.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie