martedì, Giugno 25, 2024

“Donna sapiens, homo erectus”

MACERATA - La violenza di genere viene affrontata con originalità dallo spettacolo teatrale di fine anno messo in scena dall’Ite "Gentili"

TEATRO-1-1024x472

“Donna sapiens, homo erectus” è lo spettacolo teatrale di fine anno messo in scena dalla scuola nell’aula magna dell’Ite “Gentili” di Macerata nei giorni scorsi. Il progetto ha coinvolto molti studenti e studentesse dell’istituto, appartenenti a classi diverse sia per anno scolastico che per indirizzo; l’attività è stata sviluppata all’interno del progetto relativo al contrasto alla dispersione scolastica di cui le referenti sono le professoresse Marica Ialenti e Elena Bonvecchi che hanno espresso tutta la loro soddisfazione nel vedere il frutto di un anno scolastico di lavoro, soddisfazione condivisa dalla referente per l’Inclusione Manuela Morandi.
Al centro della rappresentazione teatrale il tema della violenza sulle donne, con una disamina storica del problema, trattata con grande originalità e profondità ma soprattutto ben esposta dai giovani attori e dalle giovani attrici, dei quali il regista e docente del Laboratorio di recitazione, Matteo Canesin della Cooperativa “Il Faro”, si è dichiarato estremamente soddisfatto.
«La dirigente scolastica Alessandra Gattari, con emozione e gioia, – si legge in una nota – ha sottolineato la grande importanza e valenza di questo progetto che, attraverso il teatro, ha toccato un tema drammaticamente presente nella nostra società, oggetto di lezioni ed interventi nelle classi ma che, grazie alla funzione inclusiva del teatro, ha sedimentato nei ragazzi e nelle ragazze una coscienza ancora più forte sul tema».

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie