A casa Bartoloni non si passa:
la storia di Niccolò e Ludovico,
i fratelli portieri della Settempeda

A casa Bartoloni non si passa:
la storia di Niccolò e Ludovico,
i fratelli portieri della Settempeda

0

SAN SEVERINO – Hanno entrambi scelto di stare in porta con grande soddisfazione. Un ruolo che li appassiona e che ha fatto emergere la loro personalità

fratelli-Bartoloni-1-682x1024

Niccolò e Ludovico Bartoloni

di Alessandra Pierini

Chi mettere in porta non è un problema a casa Bartoloni dove i portieri sono ben due. Se è infatti vero che molto spesso nelle partitelle di calcio, soprattutto tra amici o nelle giovanili, a porta non vuole starci mai nessuno, è anche vero che il ruolo del portiere può regalare grandi soddisfazioni. Niccolo Bartoloni, 17 anni, e suo fratello Ludovico, 14 anni, entrambi portieri ed entrambi tesserati della Settempeda, non si sono tirati indietro e di essere portieri sono orgogliosi e soddisfatti anche se la scelta di giocare in porta è stata per loro quasi una casualità.

fratelli-Bartoloni-2-1024x710

Niccolò Bartoloni

Niccolò, oggi nelle file della Juniores, è terzo portiere in prima squadra. Ha iniziato a giocare a calcio quando aveva 6 anni, poi tre anni più tardi ha scelto la sua strada. «Mi sono appassionato al ruolo di portiere. Ero molto timido e fare il portiere mi ha aiutato a crescere. Il mio obiettivo è migliorare sempre e diventare un professionista».
«Da piccolo mi piaceva tuffarmi sulla palla – ricorda Ludovico – e non mi piacevano gli altri ruoli. Poi mi sono appassionato e ora mi piace tanto fare il portiere. Tanto che sono nella categoria Allievi anche se ho solo 14 anni»

fratelli-Bartoloni-3-1024x804

Ludovico Bartoloni

I fratelli portieri hanno in comune la passione calcistica per il Milan e condividono la passione per il calcio. Lo sa bene la mamma Michela Pezzanesi che non riesce a dissuaderli dal giocare, anche in casa: «Non so negli anni quante cose hanno rotto ma, da profana del calcio, ho visto come il ruolo di portiere richiede una forte personalità e li ha maturati molto».

 

 

 

 

Alessandra Pierini
Scritto da

mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.