Intelligenza artificiale, corsi da dj
e approfondimenti con esperti
«La scuola non è solo lezione frontale»

Intelligenza artificiale, corsi da dj
e approfondimenti con esperti
«La scuola non è solo lezione frontale»

0

MACERATA – Grande varietà di incontri e corsi al liceo scientifico Galilei di Macerata. I commenti degli studenti e delle studentesse

settimana_culturale_scientifico-4-1024x768

Uno degli incontri della settimana culturale

Intelligenza artificiale, violenza di genere, orientamento ma anche un corso da dj. Sono alcune delle attività che si sono svolte al liceo scientifico Galilei di Macerata nel corso della settimana culturale che ha segnato il valico del quadrimestre. 
Tra i protagonisti delle tante opportunità offerte ci sono gli ex allievi del centenario istituto: il professor Emanuele Frontoni, attualmente docente ordinario di Unimc, ha coinvolto gli studenti, raccolti in Aula Magna, con un’interessantissima lezione sull’ Intelligenza Artificiale, mentre altre classi, riunite nella Sala Giovannetti, incontravano il professor Francesco Vissani, attualmente ricercatore nel Cnr del Gran Sasso, per una riflessione sulle “radici dell’idea moderna dell’atomo”. Dall’ Università Federico II di Napoli abbiamo avuto ospite anche il professor Federico Gaspari, pure ex studente del Galilei, che ha affascinato gli studenti con suggerimenti preziosi per una scelta universitaria consapevole.

settimana_culturale_scientifico-5-768x1024

La squadra vincitrice del torneo di pallavolo

Molti studenti hanno avuto l’opportunità, negli stessi giorni di settimana culturale, di frequentare corsi di recupero per colmare lacune del primo quadrimestre, per lo più tenuti dai loro stessi insegnanti. Inoltre un gruppo di allievi, accompagnato da sei docenti della scuola, ha effettuato la settimana bianca a Soraga, Moena, affrontando, per la prima volta in molti casi, uno sport, lo sci su pista, con ore di lezione tenute da maestri qualificati. E così, nelle palestre a disposizione del liceo, non sono mancati un bel torneo di pallavolo per classi parallele e corsi di difesa personale per le classi del biennio.
Alcuni studenti hanno scelto di approfondire la conoscenza della lingua e cultura inglese con un interessante viaggio a Dublino. Tutti gli allievi del triennio hanno seguito pure lezioni universitarie, in particolare con L’Università di Macerata, utili per l’Orientamento in uscita dal liceo. Le classi prime invece hanno partecipato ad un incontro con la psicologa Antonella Ciccarelli sul tema della violenza di genere.
settimana_culturale_scientifico-1-1024x768Si raccolgono, di seguito, i pensieri e le valutazioni di alcuni allievi della scuola, chiamati ad esprimersi anche sulla scelta di concentrare gli studenti di primo e secondo anno nella sede centrale del liceo, in via Manzoni, mentre quelli del triennio nella sede succursale di Palazzo degli Studi, occasione, questa, per favorire l’incontro tra coetanei di sezioni e sedi diverse.
«Nonostante il cambio di sede- spiega uno studente –  non è stato difficile orientarsi grazie all’organizzazione impeccabile dei nostri rappresentanti d’Istituto».
«Questa settimana ha presentato corsi di scrittura creativa, di astronomia, di giornalismo, di lettura interpretativa dell’Inferno dantesco, d’approfondimento di temi letterari e giuridici con esperti esterni alla scuola, che hanno messo a disposizione la loro professionalità agli studenti, ma anche corsi di dj, con la possibilità di ascoltare musica e operare alla consolle per mixare brani seguendo “le istruzioni”, appunto, del dj».

settimana_culturale_scientifico-2-1024x768

Il corso da dj

Concludono l’esperienza della Settimana Culturale 2024 le parole di una studentessa: «A questo punto mi vorrei rivolgere agli insegnanti della mia scuola: bisogna continuare a dare voce agli studenti del liceo, valorizzando le loro idee, filtrate e perfezionate dai loro rappresentanti. La scuola non è solo lezione frontale curricolare, ma è una risorsa per apprendere lezioni di vita per ognuno di noi. Queste lezioni ci serviranno per entrare con consapevolezza nel mondo degli adulti». Se l’interesse degli studenti si manterrà così alto, sarà sempre possibile perfezionare l’organizzazione di una settimana tanto complessa e articolata.
Gli esperti esterni che hanno partecipato, oltre a quelli già citati, sono Lorenzo Migliorelli; Mauro Contigiani; Maura Biondi; Maria Beatrice Strizzi; Claudio Graziani; Giuseppe Riccardo Festa; Lina Caraceni; Paolo Carnevali; Massimiliano Zampi; Lacchè, Porfiri. E ancora gli Enti e le Associazioni: Croce verde, Associazione Red, Unicam con Dario Corona e Sara Cipolletti, Nid, Unimont, Poliarte, Maiolati, Molella, Cpi, Univpm, Di Pasquale, Ied, Esercito Militare, Scuola Mediatori Linguistici.
La  dirigente scolastica Roberta Ciampechini ringrazia i docenti del liceo che hanno seguito e valorizzato gli studenti, capofila la professoressa Francesca Venusto che, in quanto Funzione Strumentale, ha affiancato i rappresentanti d’Istituto nella laboriosa organizzazione delle varie giornate.

settimana_culturale_scientifico-3-1024x768



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.