sabato, Giugno 22, 2024

Pagella d’oro per Giada Quagliani
«Con grande modestia e collaborazione
si è distinta in ogni campo»

MACERATA - Alunna del Convitto Nazionale “Giacomo Leopardi” di Macerata nell'anno scolastico 2022-2023 è stata premiata sabato al Teatro dell’Aquila di Fermo

 

Giada-Quagliani-al-Teatro-dellAquila-di-Fermo
Giada Quagliani al Teatro dell’Aquila di Fermo

Vivacità intellettuale, fine sensibilità estetica, grande talento nelle arti (dal flauto traverso al disegno), passione per lo sport in generale e l’equitazione in particolare, bernoccolo per l’e-Learning, curiosità, tenacia, umiltà, organizzazione ferrea e spiccata generosità nello spendersi per gli altri: questo il perimetro umano della migliore alunna del Convitto Nazionale “Giacomo Leopardi” di Macerata nell’anno scolastico 2022-2023.
Giada Quagliani è stata premiata sabato con la prestigiosa Pagella d’oro, alla sua 61ma edizione, nel sontuoso frame del Teatro dell’Aquila di Fermo alla presenza del presidente Istat Francesco Maria Chelli, dei presidenti di Banca Giorgio Girotti Pucci e Alberto Palma, dei dirigenti scolastici e delle numerose autorità convenute per l’occasione.

Cerimonia-di-consegna-del-Flauto-con-il-Dirigente-Scolastico-Roberta-Ciampechini-e-la-docente-Marta-Montanari
Cerimonia di consegna del Flauto con il Dirigente Scolastico Roberta Ciampechini e la docente Marta Montanari

«Vorrei ringraziare in questo momento tutti i miei insegnanti: ho avuto la fortuna di incontrare docenti che hanno saputo far crescere le mie passioni e l’amore per lo studio».
«Tra gli oltre cento ragazzi e ragazze – scrive la scuola – segnalati per il proprio valore dalle scuole secondarie di I e II grado di Macerata, Fermo, Ascoli, Ancona e Teramo, Giada Quagliani porta con sé la stima, senza eccezioni, di tutto il personale della scuola che ha avuto il pregio e la possibilità di conoscerla e vederla in azione, dalla dirigente scolastica Roberta Ciampechini alla coordinatrice di classe Maria Chiara Paparelli, dall’educatrice Emanuela Storani, all’insegnante di flauto traverso Marta Montanari, dai docenti tutti ai collaboratori scolastici. Il diploma di merito e il premio in denaro che vi si accompagna rappresentano non solo, com’è naturale, un trampolino di lancio per un futuro di successi, ma anche, in senso individuale e collettivo, il segno di un raccolto ben seminato nel passato, il simbolo e la soddisfazione di una formazione completa raggiunta al Convitto Nazionale “Giacomo Leopardi” che, nel panorama scolastico maceratese e marchigiano, si distingue proprio per l’interazione di molteplici linguaggi e la possibilità per i suoi studenti di sperimentare se stessi nel confronto con gli altri, in una comunità educante che valorizza l’unicità di ogni discente.

Giada-Quagliani-in-orchestra
Giada Quagliani in orchestra

Giada in tal senso ha vissuto a pieno, da semiconvittrice, tutte le risorse del Convitto Nazionale e in questa scuola ha saputo mettere in luce i suoi talenti, ottenendo risultati eccellenti in ogni disciplina e spendendosi in tutti i progetti: dall’Orchestra d’Istituto, in cui si è distinta per la sua abilità, all’Hackaton civico regionale “Students for sustainability”, che ha potuto sperimentare insieme ai migliori studenti di classe terza; dalla vittoria con la sua classe del primo premio “Massimo De Nardo” a Macerata Racconta Giovani ed. 2021/2022 e del primo premio al contest “L’Europa per me” ed. 2022/23 fino all’affermazione nella Sfida “Campioni Digitali” del Progetto RED e ai tanti altri concorsi nazionali cui ha dato negli anni il suo prezioso contributo; dal Tour de France culturel organizzato dalla scuola al raggiungimento con buonissimi risultati delle certificazioni PET, passando attraverso la sperimentazione CLIL, e DELF B1, esempio raro nella scuola secondaria di I grado; dai tornei sportivi di “Tutti in campo” e dai Campionati Studenteschi alle manifestazioni per Unicef e altri enti umanitari come “Gariwo”, il Giardino dei Giusti, toccando i tanti laboratori in Cooperative Learning che costellano la didattica di questa scuola. Il tutto con grande modestia, “sprezzatura” di rinascimentale memoria e abnegazione collaborativa verso i compagni, soprattutto quelli più in difficoltà, come testimoniano all’unanimità i suoi insegnanti.
Giada incarna lo spirito versatile e interdisciplinare del Convitto, esprimendone al massimo la mission educativa, e di questo la dirigente scolastica e tutto il corpo docente ringraziano l’ex alunna augurandole il meglio per l’avvenire, nella certezza che, con le sue qualità umane e quanto ha tesaurizzato, potrà sperimentare ancora grandi gioie, onorando se stessa e la scuola italiana».

Giada-Quagliani-con-la-sua-classe-e-la-Dirigente-Scolastica-Roberta-Ciampechini-ricevono-il-primo-premio-al-Contest-LEuropa-per-me

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie