sabato, Maggio 18, 2024

Studenti e studentesse francesi
ricevuti nella sede della Provincia

MACERATA - Provengono dal liceo “Jean-François Millet” di Cherbourg-en-Cotentin in Normandia, nell'ambito dello scambio con gli alunni del Linguistico dell'Iss “Alberico Gentili” di San Ginesio

Visita-studenti
Gli studenti e le studentesse accolti in Provincia

Gli studenti francesi del liceo “Jean-François Millet” di Cherbourg-en-Cotentin in Normandia, sono tornati a visitare la sala del Consiglio provinciale e la città di Macerata. Anche quest’anno, infatti, si è rinnovato lo scambio tra gli studenti del liceo Linguistico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alberico Gentili” di San Ginesio e il liceo francese, che va avanti da oltre 20 anni nel segno dell’interculturalità, dell’amicizia e nell’ottica del rafforzamento della cittadinanza europea.

E, come successo anche negli scorsi anni, non è mancata una visita degli studenti francesi in Provincia, dove sono stati accolti dal Consigliere Andrea Mozzoni, che ha portato i saluti del Presidente Sandro Parcaroli e della Consigliera delegata alla scuola, Laura Sestili, impegnati all’Aquila nell’assemblea annuale dell’Upi (Unione Province Italiane). Presenti all’incontro i docenti francesi Evelina Bologna Tollemer e Claire Fournier, i docenti italiani Liliana Fondati, Ilaria Bisegna, Giuliano Valeri e Tiziana Alessandroni, che ha portato i saluti anche della dirigente scolastica Annamaria Marcantonelli e ha spiegato come «l’istituto Gentili è titolare di accreditamento Erasmus+ come singola scuola, con il progetto ‘Realtà rurali e sviluppo sostenibile’ che punta a sensibilizzare gli studenti sull’importanza delle realtà rurali, anche nell’ambito delle azioni volte alla ricostruzione post sisma, attraverso progetti di sviluppo sostenibile. Le macro-finalità del progetto sono: formare cittadini europei consapevoli e nutrire uno spirito interculturale attraverso il potenziamento delle competenze comunicative in lingua straniera, grazie allo scambio culturale presso le famiglie, che privilegia il valore umano e culturale dell’accoglienza».

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie