giovedì, Maggio 23, 2024

Matricole in festa
al liceo “Leopardi”

MACERATA - Nel cortile dell'istituto il rituale momento di accoglienza di alunni, alunne e famiglie. Passaggio del testimone con i ragazzi e le ragazze del quinto e interventi del giornalista Carlo Cambi, della plurimedagliata carola Cicconetti e del figlio Leonardo Affede

Festa-della-matricola-2023_007-1024x731
Festa della matricola

Anche quest’anno il cortile del Liceo classico linguistico “Giacomo Leopardi” di Macerata si è preparato a festa per dare il benvenuto, sabato, alle matricole e alle loro famiglie, a conclusione di una serie di iniziative pensate per l’accoglienza.
A fare gli onori di casa una presentatrice ormai consolidata, Camilla Ruffini, ex studentessa del Liceo, e la rappresentante d’istituto uscente Giuly Grace Severini Bezerra. Il pomeriggio si è aperto sulle note di Libertango di Astor Piazzolla, eseguito al piano da Eleonora Luchetti e al clarinetto da Veronica Giannandrea.

Festa-della-matricola-2023_003-683x1024
La dirigente Angela Fiorillo

Subito la parola è passata alla dirigente scolastica Angela Fiorillo, che, nel dare il benvenuto ai presenti, ha sottolineato l’importanza del dialogo con le famiglie: «Questo momento di condivisione vuole essere solo il primo di tanti che verranno: è impensabile affrontare il quinquennio di studi appena iniziato senza una concreta collaborazione tra le istituzioni preposte all’educazione e alla formazione dei giovani. Il mio augurio è che questo rapporto di fiducia cresca e si rafforzi, e che i ragazzi possano far tesoro di un periodo fondamentale per la loro crescita umana e culturale. Spero che questo passaggio di consegne simbolico dagli alunni del quinto anno a quelli del primo, che oggi abbiamo voluto celebrare, contribuisca a dare il giusto entusiasmo ai più giovani e rappresenti l’inizio di una collaborazione attiva con la scuola».
Tra le autorità presenti, l’assessore alla cultura e all’istruzione del Comune di Macerata Katiuscia Cassetta, e la delegata del rettore per l’Orientamento in ingresso, stages e tutorato, Rosita Deluigi, che, portando i saluti del rettore John McCourt, ha ribadito l’impegno dell’Ateneo a coltivare un dialogo proficuo con tutte le realtà che insistono sul territorio maceratese.

Festa-della-matricola-2023_006-1024x683
Carlo Cambi

È arrivato, poi, il momento di un ospite molto atteso, Carlo Cambi, giornalista, autore televisivo e radiofonico, docente di Marketing del territorio, nonché genitore di un’alunna del Liceo Classico. In un discorso che, toccando le parole di Tiresia a Edipo, la Medea di Euripide, il prologo del Vangelo di Giovanni e la semiologia di Ferdinand De Saussure, ha saputo catturare l’attenzione e l’interesse dei presenti; Cambi ha invitato a riflettere sull’importanza dell’esercizio del dubbio e sulla necessità di riappropriarci del senso della parola, intesa come lògos che struttura il pensiero.

Festa-della-matricola-2023_008-1024x736
Francesca D’Alessandro

La vicesindaca e docente Francesca D’Alessandro, portando i saluti del sindaco e della giunta, ha posto invece l’accento sull’importanza dei riti, come il passaggio del testimone, simboleggiato dalla consegna di una spilla con il logo del Liceo da parte degli studenti del quinto a quelli del primo anno, che si sono alternati con una certa solennità festosa sul palco. «Questi momenti sono preziosi perché sono un segno tangibile di un futuro che si costruisce sulla conoscenza del passato. Noi siamo, voi siete il presente – ha affermato la D’Alessandro – e vi state formando ad essere i futuri cittadini».

Festa-della-matricola-2023_009-1024x683
Carola Cicconetti e Leonardo Affede

Ad occupare la scena sono stati poi due persone legate nella vita e nello sport: Carola Cicconetti, atleta azzurra alle Olimpiadi di Los Angeles 1984, medaglia d’argento individuale ai Campionati mondiali del 1983, medaglia di bronzo 1982 e d’argento 1983 ai campionati europei, campionessa mondiale di fioretto a squadre nel 1982 e 1983, e suo figlio, Leonardo Affede, che vanta nel suo palmarès due ori nella sciabola (Roma 2016 e Milano 2018) e numerose altre medaglie tra cui l’argento nella sciabola a Singapore 2010. Entrambi hanno conseguito la maturità classica. «Com’è stato possibile conciliare uno studio impegnativo con un’attività sportiva così esigente?» hanno chiesto con curiosità Camilla e Giuly Grace. La risposta, con parole diverse, è stata unanime per madre e figlio: «Certamente abbiamo fatto molti sacrifici – ha raccontato Cicconetti -, io andavo a scuola con la sacca della scherma per non perdere né un allenamento né un giorno di lezione e ho rinunciato anche a partecipare alla mia prima Olimpiade per poter conseguire la maturità, ma non ho rimpianti. Sentivo che lo studio era fondamentale e mi rafforzava come sportiva, mi aiutava nella concentrazione e nella determinazione. La stessa cosa, a parti invertite, per la scherma: questa grande passione mi ha aiutato a vivere al meglio la mia carriera scolastica». «Non lasciatevi ingannare da chi vuole convincervi che lo studio e lo sport non siano conciliabili, lasciatevi portare dalle vostre passioni, non mollate, sfidatevi ogni giorno»ha fatto eco Leonardo Affede.
Festa-della-matricola-2023_010-1024x683E, a proposito di sfide, per un giovane liceale non è facile lasciare le proprie abitudini, la propria lingua e la propria famiglia per allargare lo sguardo sul mondo circostante. È quello che hanno fatto un gruppo di ragazze ospiti del nostro Istituto per un periodo di mobilità internazionale: Lucia Fernandez Martinez e Africa Vaquero Sanchez dalla Spagna, Evelyn Rose Maravilla dagli Stati Uniti e Airi Yamashita dal Giappone. Invitate sul palco e omaggiate dalla dirigente scolastica, hanno brevemente raccontato come stanno vivendo questa esperienza e hanno salutato il pubblico nella loro lingua.
Dopo le ultime classi che si sono alternate per la consegna delle spille, la dirigente, prima di passare il microfono a Camilla per la canzone di congedo We are the champions dei Queen, ha ringraziato tutti per il pomeriggio piacevole, ricco di spunti di riflessione e carico di entusiasmo, augurando a ciascuno un proficuo anno scolastico.

Festa-della-matricola-2023_011-1024x683 Festa-della-matricola-2023_005-1024x683 Festa-della-matricola-2023_004-1024x683 Festa-della-matricola-2023_002-1024x683 Festa-della-matricola-2023_001-1024x683

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie