mercoledì, Giugno 19, 2024

Uno spettacolo “formidabile”
nel teatro del non giudizio

CORRIDONIA - Studenti e studentesse dell' Ipsia "F. Corridoni" guidati dalla regista Fabiana Vivani hanno portato in scena al teatro Lanzi il risultato finale di un percorso fatto nel corso dell'anno

e16cb2ab-41b6-44b1-a078-083dac386e64

“Formidable. Ed è subito sera” è lo spettacolo conclusivo del progetto di laboratorio teatrale “Diversità è bellezza” è andato in scena al teatro Lanzi di Corridonia.
Ideato e promosso dalla consigliera comunale Onelia Ceschini e fortemente voluto e sostenuto dall’amministrazione comunale, lo spettacolo ha coinvolto i ragazzi e le ragazze delle classi prime dell’ Ipsia “F. Corridoni” di Corridonia, che per un anno si sono messi alla prova, lasciandosi guidare da voce e mani esperte, quelle della regista ed educatrice teatrale Fabiana Vivani.

spettacolo_corridonia-1

«Giorno dopo giorno – scrive la scuola –  studenti e studentesse hanno sviluppato la capacità di relazionarsi tra loro in modo consapevole, aumentato la sicurezza e la stima in se stessi, lo spirito di collaborazione e di accettazione reciproca e imparato a valorizzare le differenze come unicità, diventando un gruppo sempre più unito.
Formidabile lo sguardo di Fabiana sui ragazzi, la forza e la fiducia con cui ha fatto emergere la bellezza della loro unicità. Ha insegnato loro che il teatro è lo spazio del “non giudizio”, li ha spronati a non abbassare mai lo sguardo, a non sentirsi inferiori a nessuno, a credere in loro stessi.
Ha osato parlare senza pudore il linguaggio dell’anima, ha testimoniato che si può essere adulti credibili ed autentici. Fabiana ha accompagnato i ragazzi con una determinazione paziente e fiduciosa, focalizzandosi sin dal primo incontro sulla ricchezza della differenza.

spettacolo_corridonia-4Essenziale la collaborazione tra docenti ed alunni dei diversi indirizzi per la realizzazione luci, costumi e scenografie: i ragazzi hanno creato in laboratorio gli elementi per il fondale, decorato gli abiti mentre il gioco di luci e colori, ideato dalla regista, ha preso vita grazie alla professionalità dei docenti del corso di elettronica.
Il lavoro sulla parola, sulle emozioni, sul gesto è stato intenso e profondo ed i ragazzi hanno accolto con entusiasmo questa sfida, quella di superare le proprie paure: obiettivo del laboratorio era quello di sostenere ciascun ragazzo nel confrontarsi con i propri limiti e le proprie potenzialità e il lavoro andato in scena ha restituito in pieno il senso del percorso».

e75d9c80-f929-430c-9c0b-f1c44762e332

Non è stato un semplice saggio finale ma la rappresentazione di un patrimonio artistico ed umano inestimabile.
Lo spettacolo è stato un successo, e gli studenti hanno dimostrato che con il teatro, che è immedesimazione nell’altro e ascolto delle proprie emozioni, si possono abbattere le barriere della comunicazione e combattere bullismo e cyberbullismo, fenomeni purtroppo dilaganti tra i giovani .
«Ci auguriamo – afferma il dirigente scolastico Gianni Mastrocola – che questa esperienza altamente formativa possa continuare negli anni a venire. Ringrazio i ragazzi per l’impegno e la dedizione dimostrate per il raggiungimento di questo ambizioso obiettivo e il Sindaco Giuliana Giampaoli e tutta l’amministrazione comunale per aver sostenuto il progetto.»

8daad790-9c95-4d50-a285-a0c274ad988a

spettacolo_corridonia-2

Articoli correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie