martedì, Luglio 16, 2024

L’asilo accoglie bimbi e bimbe del nido
«Una giornata emozionante»

MACERATA - Lo scambio è avvenuto al termine di un progetto di continuità 0-6 anni portato avanti da L'Aquilone e dalla materna Figlie dell'Addolorata, strutture del rione Pace

continuita_0-6-8-1024x576
Un momento dell’incontro

Un incontro insolito e molto apprezzato quello di due classi di due differenti asili del quartiere Pace a Macerata. Ad accogliere i bimbi e le bimbe più piccole del nido “L’aquilone” sono stati i colleghi e le colleghe della materna Figlie dell’addolorata. Per un giorno hanno lavorato tutti insieme a conclusione di un progetto di continuità educativa portato avanti nel corso dell’anno dalle maestre ed educatrici suor Maria de Socorro Da Costa responsabile della materna con Paola Moretti e Serena Verolo e Chiara Pucci, coordinatrice de L’Aquilone con Arianna Teodori. Coinvolte anche le insegnanti della classe dei tre anni Claudia Cervigni ed Elisa Grassi.

continuita_0-6-12-768x1024
Lo scambio dei doni

«A seguito di diversi incontri – spiega Paola Moretti – è stata concertata questa giornata insieme, che è stata scandita da un momento di accoglienza in cui gli undici bambini di età compresa tra i due anni e mezzo e i tre anni sono stati accolti nella nostra scuola accompagnati dalle educatrici di riferimento.
Si è continuato poi con una piccola merenda condivisa e infine, dopo che gli incontri precedenti in cui si erano condivisi i progetti educativi svolti alle due agenzie educative uno quello del nido Aquilone sulle trasformazioni e due quello della nostra scuola sui cinque elementi, si è pensato di coinvolgere i bambini in una serie di attività che riproducevano proprio queste trasformazioni e gli elementi all’interno del ciclo stagionale. Quindi c’è stato un momento di scambio finale di un piccolo dono reciproco che i gruppi avevano preparato e il saluto per il ritorno a casa».
continuita_0-6-1-1024x938

«E’ stata una bella esperienza – commenta Chiara Pucci  una giornata di condivisione meravigliosa. Siamo andati con il gruppo 24-36 mesi e partecipato alla loro routine. Alla fine abbiamo donato il nostro libro tattile e lo abbiamo firmato con le manine colorate e abbiamo ricevuto il loro».
Bambini e bambine sono poi tornati ai rispettivi istituti anche con l’aiuto della Polizia municipale che ha scortato i piccoli e le piccole.

continuita_0-6-14-768x1024

continuita_0-6-9-768x1024 continuita_0-6-10-768x1024 continuita_0-6-11-1024x768 continuita_0-6-13-768x1024 continuita_0-6-15-1024x576 continuita_0-6-16-1024x768

Uno degli albi che bambini e bambine si sono donati reciprocamente

continuita_0-6-7 continuita_0-6-6 continuita_0-6-5 continuita_0-6-4 continuita_0-6-3 continuita_0-6-2

 

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie