martedì, Giugno 25, 2024

Una fiaba dedicata all’inclusione,
13mila partecipanti al concorso
Le premiazioni a Macerata

TUTTI INSIEME - La cerimonia finale si svolgerà martedì 16 maggio alle 9 al Cinema Italia. Tutti i lavori in concorso saranno pubblicati in un libro. Il ricavato dalla vendita sarà destinato all'Anffas. L'organizzatore Robertino Perfetti: «La manifestazione conclusiva rappresenterà un grande ringraziamento a tutti i bambini che hanno scritto storie per regalare un sorriso a chi è meno fortunato»

cerafoglia_fabia_inclusione-2-1024x768
Da sinistra Marco Scarponi, presidente Anffas, Francesca D’Alessandro, vice sindaca di Macerata e Robertino Perfetti, organizzatore del concorso

di Irene Properzi

Più di 13mila alunne e alunni delle scuole primarie marchigiane hanno partecipato alla 18°edizione del concorso letterario regionale “Una fiaba dedicata all’inclusione” riservato a tutte le classi del secondo ciclo delle scuole primarie marchigiane, parte del progetto “C’era una foglia” promosso dall’associazione culturale Spazio Ambiente in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Macerata, della Regione Marche, dell’Università di Macerata, di Legambiente Marche, del Garante dei diritti delle persone, dell’Anffas Macerata e di importanti aziende marchigiane. L’edizione di quest’anno dedicata all’inclusione si terrà a Macerata, città molto sensibile sul tema dell’inclusione: «un ambito caro per questa amministrazione», sottolinea la vicesindaca e assessora alle Politiche Sociali Francesca D’Alessandro, «per cui bisogna agire con i bambini dalla tenera età».

cerafoglia_fabia_inclusione-1-584x1024
La copertina del libro

Immagina un mondo in cui ogni essere umano possa vivere e vivere bene, che tenga conto di tutte le differenze: come lo descriveresti in un testo? Questa era l’insegna proposta ai piccoli talentuosi partecipanti, invitati a mettere in moto la creatività e a riflettere su tematiche attuali: «La fiaba è uno strumento principe per veicolare messaggi così importanti in maniera naturale messaggi ai bambini», aggiunge l’assessore D’Alessandro.
Robertino Perfetti, promotore del progetto dichiara che il progetto volto a stimolare la forza della scrittura di un bambino ha dato esiti interessanti: «una delle metafore per spiegare l’inclusione accettazione del diverso è il tema del colore. C’è un’attenzione verso la natura per vedere le sfumature che costituiscono un’unica entità. In questo meccanismo la diversità acquisisce valore, diventa armonia».
cerafoglia_fabia_inclusione-3-1024x768Tutte le storie, fiabe e poesie dei piccoli scrittori e scrittrici in erba saranno raccolte nel libro “Una fiaba dedicata all’inclusione”. La copertina del libro è stata ideata e realizzata da Mauro Angeloni, direttore artistico di Rainbow, mentre le illustrazioni all’interno sono state realizzate dai ragazzi e ragazze dell’Anffas di Macerata che, precisa il presidente Anffas Marco Scarponi, sono stati svolti sotto la guida della responsabile di Tuttoincluso, Scilla Scicchi.
La presentazione del nuovo libro e la premiazione del concorso si svolgeranno martedì 16 maggio dalle 9 alle 12, al Cinema Italia. Accompagnati da insegnanti e genitori, saranno presenti anche tre classi di Pesaro, due classi di Ancona e sei di Fermo provincia di Pesaro, «sarà una manifestazione conclusiva che rappresenterà un grande ringraziamento a tutti i bambini che stanno scrivendo delle storie che regaleranno un sorriso ad altri bambini meno fortunati», aggiunge entusiasta Robertino Perfetti, che considera quella di martedì 16 maggio anche un’ottima occasione per gli ospiti di visitare Macerata, che avranno la possibilità di visitare il Palazzo Bonaccorsi.
I proventi derivanti dalla vendita del libro saranno destinati totalmente ai progetti rivolti alle persone con disabilità intellettiva e relazionale della Fondazione Anffas, che nasce nel 1958 dalla volontà di alcune famiglie che non sopportavano più di vedere esclusi i propri figli con disabilità.
A supportare il progetto sono stati molti; l’assessore D’Alessandro ringrazia il Garante regionale dei diritti della persona Giancarlo Giulianelli, grande sostenitore dei progetti che vanno a favore della dignità della persona, la Regione Marche, l’università di Macerata, Rainbow, DA.MI, Clementoni e il gruppo Eli, attento al mondo di oggi dedica molta attenzione ai valori di giustizia sociale, parità di genere e valorizzazione delle differenze.
Il contesto scolastico è il punto di partenza per garantire a tutti senza discriminazioni una vita serena ricca di relazioni fondamentali, come affermato dal presidente Anffas Scarponi: « agire all’interno delle scuole significa toccare quella parte della popolazione da dove verranno gli amministratori del domani».

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie