giovedì, Giugno 13, 2024

Tirotary, screening per 50 teenager

CALDAROLA - Alunni e alunne dell'istituto comprensivo “Simone De Magistris” tra gli 11 e i 14 anni si sono sottoposti una anamnesi, una visita e una ecografia alla tiroide

ROTARY-TIROTARY-MARZO-2023-CALDAROLA-IMG_5556
Lo screening nella scuola a Caldarola

E’ in corso all’istituto comprensivo “Simone De Magistris” di Caldarola il progetto “Tirotary”, promosso dal Rotary Tolentino al fine di monitorare la funzionalità della tiroide in una fascia d’età, tra gli 11 ed i 14 anni, durante la quale avvengono i maggiori cambiamenti ormonali e fisici.
L’altra mattina gli alunni e le alunne della scuola di Caldarola, circa 50, sono stati sottoposti allo screening gratuito. Con tale progetto, che si era bloccato nel 2019 a causa del covid, si è data la possibilità ai ragazzi e alle ragazze, previa autorizzazione delle famiglie, di sottoporsi ad una anamnesi, una visita e una ecografia alla tiroide avvalendosi della preziosa collaborazione di una équipe medica di alto livello.
«Il progetto – si legge in una nota – è stato accolto positivamente e ha riscosso consensi tra i ragazzi, le ragazze e le famiglie». Stanno collaborando per l’attuazione del service il medico Stefano Gobbi, l’ecografista Maurizio Lucarelli, i volontari della Croce Rossa Italiana del comitato di Tolentino presieduto da Monica Scalzini.
«Anche quest’anno si procede con lo screening sulla tiroide – dice il sindaco di Caldarola, Luca Maria Giuseppetti – abbiamo così avuto questa grande opportunità. Ringrazio il Rotary Tolentino per l’impegno a riguardo».
La dirigente scolastica Fabiola Scagnetti aggiunge:  «Non è nuova la collaborazione con il Rotary Tolentino e i club di altre zone d’Italia per vari service tra i quali l’importante donazione riferita all’allestimento dei laboratori di arti visive, ma anche sulla prevenzione delle malattie. E continueremo a collaborare. Siamo molto grati a questa amicizia che ci lega con il Rotary che porta sempre vantaggi per i ragazzi».  La presidente di istituto dei genitori, Elaiza Moscatelli conclude: «Questi service sono importantissimi. Ci auguriamo che vengano realizzati anche negli anni successivi. Ringraziamo molto chi si rende volontario affinché ciò possa avvenire. Grazie al Rotary Tolentino÷. Erano presenti anche Carla Passacantando e Giuliana Salvucci, rispettivamente addetto stampa e prefetto del Rotary Club Tolentino. Lo studio epidemiologico viene proposto dal Rotary Tolentino fin dal 2009.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie