sabato, Luglio 13, 2024

Concorso nazionale di filosofia,
quattro studentesse maceratesi sul podio
«Tutti i punti di vista vanno accettati»

BUONA NOTIZIA - Laura Carnevali, Lucrezia Cerquetella, Malvina Fraticelli e Lucrezia Piermattei della classe terza sezione A del liceo classico “G. Leopardi” di Macerata hanno partecipato alle Romanae Disputationes e il loro elaborato si è classificato al secondo posto tra cinquecento

 

Convegno-filosofia-Studentesse-Leoperai
Le studentesse Lucrezia Piermattei, Laura Carnevale, Lucrezia Cerquetella, e Malvina Fraticelli con il professore Massimo Bracci

Laura Carnevali, Lucrezia Cerquetella, Malvina Fraticelli e Lucrezia Piermattei della classe terza sezione A del liceo classico “G. Leopardi” di Macerata hanno conquistato il secondo posto assoluto al Concorso nazionale di Filosofia Romanae Disputationes. “Che cos’è la realtà?” Questo il titolo della decima edizione del Concorso che ha visto la sua fase conclusiva il 22 e il 23 marzo al Teatro Duse di Bologna. La commissione, dopo aver esaminato 500 elaborati, ha assegnato il secondo posto a “Realtà e Tempo” delle studentesse maceratesi con la seguente motivazione: “L’elaborato sviluppa l’argomentazione con ampi e precisi riferimenti, da Camus a Kant, da Ferraris a Vattimo, muovendosi con sicurezza nel dibattito contemporaneo. L’antitesi tra realismo e costruttivismo viene risolta con un’originale proposta di sintesi”. Grande soddisfazione del professor Massimo Bracci che ha seguito la preparazione delle partecipanti.

Romanae-Disputationes-2

«Il percorso che abbiamo affrontato per partecipare a questo concorso – afferma la studentessa Lucrezia Piermattei – ha rappresentato una sfida importante per me e per le mie compagne. Elaborare ed unire in termini filosofici i nostri pensieri su tematiche così complesse è stata una prova dura ma, allo stesso tempo, una grande occasione di crescita. Inoltre, la partecipazione all’evento finale di Bologna ci ha gratificate per il grande impegno e ci ha offerto nuovi spunti di riflessione molto interessanti».
Non minore l’entusiasmo della compagna Laura Carnevali: «Quella di Romanae Disputationes si è rivelata un’esperienza unica oltre che altamente formativa. Siamo grate di aver avuto l’opportunità di confrontarci e dibattere con tanti studenti provenienti da tutta Italia, accomunati dalla stessa nostra passione per la filosofia. Lo sforzo fatto negli ultimi mesi ha portato i suoi frutti, e oltre ad un lodevole secondo posto conserviamo nuovi spunti di riflessione per future discussioni filosofiche, che non bastano mai!».
Malvina Fraticelli aggiunge: «Parlare di un tema così complesso e profondo è stata una sfida, che alla fine si è rivelata essere molto interessante. Abbiamo infatti scoperto che descrivere la realtà non è così semplice, ma richiede un’attenta analisi: sicuramente abbiamo capito che è composta da svariate sfaccettature, anche inconciliabili tra loro. Questo mi ha fatto ricordare che i punti di vista sono molti ed è necessario accettarli tutti. Inoltre, assistere al convegno finale a Bologna, soprattutto ai dibattiti filosofici, è stato divertente e appassionante, anche perché abbiamo potuto mettere a confronto diverse opinioni».
«L’esperienza a Bologna – conclude Lucrezia Cerquetella-  è stata assai interessante e proficua: abbiamo avuto modo di seguire conferenze e presentazioni di personalità notevoli in ambito filosofico, di relazionarci con coetanei che condividevano la nostra passione per questa disciplina tanto stimolante. Abbiamo avuto la possibilità di assistere a dispute filosofiche in grado di metterci in discussione in prima persona e applaudire video e monologhi sicuramente meritevoli. Non ultimo, abbiamo visto gratificati i nostri sforzi e ci siamo portate a casa un lodevolissimo secondo posto nella categoria del saggio filosofico!».

Cose-la-realta-

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie