mercoledì, Giugno 19, 2024

Sulle vie della parità,
premiate quattro scuole maceratesi

CONCORSO - Si tratta del liceo classico "Leopardi", dell'istituto agrario Garibaldi e della primaria "De Amicis" di Macerata e della scuola Paladini di Treia

Schermata-2023-03-08-alle-16.26.01-1024x435
la video conferenza durante la quale sono state proclamate le scuole vincitrici

Sono quattro le scuole maceratesi vincitrici del concorso didattico “Sulle vie della parità nelle Marche”, giunto alla sua VI edizione. Si tratta del liceo classico “Leopardi”, dell’istituto agrario Garibaldi e della primaria “De Amicis” di Macerata e della scuola Paladini di Treia .
Il concorso, indetto dall’Osservatorio di Genere in collaborazione con l’ATS n. 15, l’Università di Camerino e il suo Sistema Museale, Settenove edizioni, CGIL Marche, CISL Marche e UIL Marche, Lions Club Macerata Host e realizzato con la sponsorizzazione di Coop Alleanza 3.0, è cresciuto negli anni e coinvolge ogni anno sempre più scuole della regione di ogni ordine e grado.
L’iniziativa è parte del concorso nazionale “Sulle vie della parità” (Edizione X) promosso da Toponomastica femminile con la partecipazione e il patrocinio di numerose realtà nazionali (istituzioni e associazioni).
Alla presenza di Claudia Santoni, Silvia Casilio (presidente e vice presidente Osservatorio di Genere), Danila Baldo (vice-presidente Toponomastica femminile), Barbara Re e Alessandro Blasetti (Università di Camerino), Loredana Loghin (Cgil), Maria Grazia Santini (Cisl), Marina Marozzi (Uil), Fabiola Vissani (Coop Alleanza 3.0) e Valeria Pasqualini (Ats 15 di Macerata) si è quindi chiusa questa prima fase dell’iniziativa, che vedrà la sua conclusione il 25 maggio, quando avverrà la premiazione delle scuole vincitrici.
Durante la cerimonia di premiazione, che avrà luogo in presenza all’Università di Camerino, saranno anche rese note le motivazioni per ogni singolo premio.

Claudia Santoni, presidente dell’Osservatorio di Genere, ha dichiarato: «Questa sesta edizione del concorso didattico ha raddoppiato il numero di scuole partecipanti a livello regionale, un importante traguardo che ci fa ben sperare per il futuro. La nostra rete si allarga e diventa sempre di più un network di scuole capaci di fare pedagogia di genere, di formare e quindi di crescere in ottica paritaria e democratica i loro studenti e le loro studentesse. Una comunità scolastica che da anni gravita intorno alla nostra associazione e al nostro concorso e che ringraziamo per l’impegno, la cura nei prodotti realizzati e per il loro farsi nella Regione Marche espressione di quella educazione alla diversità e alle differenze che è fondamento del vivere comune tra uomini e donne ed è centrale nella prevenzione delle discriminazioni e delle violenze. Anche quest’anno i lavori realizzati restituiscono un racconto intellegibile della condizione delle donne nei diversi momenti storici e settori occupazionali. Uno sguardo che si allarga nel tempo e nello spazio e che connette storie significative di tante donne delle Marche e del mondo».
I vincitori e i premi:
Premio speciale: al progetto “L’esempio come valore – Eva Mameli” realizzato dai bambini e dalle bambine della 5A, della 5B, della 5C, della 3A, della 3B, della 3C della Scuola Primaria “Via Fermi” di Pesaro/Urbino. Il lavoro è stato coordinato dalle docenti Antonella Ugolini, Roberta Bernabè, Laura Fusaro.
Sezione A – Cittadinanza Attiva
1° premio ex aequo
al progetto “Ginevra e il gioco della vita” realizzato dalla classe 2E del Liceo Scientifico e delle Scienze umane “Laurana Baldi” e dalla classe 2C del Liceo Artistico Scuola del libro di Urbino. Il lavoro è stato coordinato dalle professoresse Veronica Marchi, Eleonora Celi, Paola Fraschetti e dal professore Valerio Bergamaschi.
al progetto “Nel nome di Artemisia” realizzato dalla classe IIB del Liceo classico “G. Leopardi” di Macerata. Il lavoro è stato coordinato dal professor Stefano D’Amico
3° premio:
al progetto “La condizione della donna in Iran e nel mondo” e “La storia di Malala” realizzato dalle classi 3A e 2B del Liceo Artistico “Mannucci” di Ancona. Il lavoro è stato coordinato dalla professoressa Gabriella Veschi

Sezione B – Lavoro
1° Premio ex aequo
al progetto “L’economia delle donne” realizzato dalla classe 3AL – Indirizzo: Liceo delle Scienze Umane dell’IIS “Donati” di Fossombrone. Il lavoro è stato coordinato dalle docenti Silvia Bartolini e Sonia Paradisi.
al progetto “Donne ‘in campo’” realizzato dalla classe 2E indirizzo tecnico- agroalimentare e agroindustria dell’IIS “Garibaldi” di Macerata. Il lavoro è stato coordinato dalle docenti Eleonora Mancini e Iolanda Polidori.
2° Premio:
al progetto “Tempesta” realizzato dalla classe 4b Grafica E Comunicazione “Seneca” E Lo Studente Mattia Baldelli Della Classe 5 B “Grafica E Comunicazione” dell’IIS Polo3 Fano. Il lavoro è stato coordinato dalle docenti Tiziana Conti e Anna Maria Ucci.
3° Premio:
al progetto “Giornalismo e parità di genere: confronto tra la carta stampata e le nuove professioni nella realtà locale” realizzato da Myriam Affan, Giovanna Bastari, Fabio Stan del Liceo artistico “Mannucci” – sede di Jesi. Il lavoro è stato coordinato dalle docenti Stefania Sparaciari e Sara Bucefalo.
Sezione C – STEM
1° Premio ex aequo
al progetto “Donne nella scienza” realizzato dalla classe IV dell’IC “Rodari-Marconi” – Plesso “Luigi Mercantini” di Porto Sant’Elpidio (FM). Il lavoro è stato coordinato dal maestro Fabio Felici.
al progetto “La carità geniale: alla scoperta di Maria Gaetana Agnesi” realizzato da Laura Brilli e Denise Di Concetto della classe 4A sezione “Grafica e Comunicazione” dell’IIS “Fazzini-Mercantini” di Grottammare (AP). Il progetto è stato coordinato dalla professoressa Renza Cortini.
2° Premio
al progetto “Donne e STEM in tutte le lingue del mondo” della classe 2A dell’IC “E. Paladini” di Treia . Il lavoro è stato coordinato dalle professoresse Giulia Taborro, Daniela Lacchè, Giovanna Mancini, e dal professore Federico Teloni.
Sezione D – Percorsi
1° Premio
al progetto “Il sentiero di Antonietta – La libertà va difesa sempre” realizzato dalla classe 2^A – Secondaria Di Primo Grado Dell’I.C. “Bartolo Da Sassoferrato” di Sassoferrato (AN). Il Lavoro è stato coordinato dalla professoressa Chiara Silvestro.
2° Premio
al progetto “Joyce Lussu Una Sibilla per la libertà” della classe V della Scuola primaria “De Amicis” dell’IC “E. Fermi” di Macerata. Il lavoro è stato coordinato dalla maestra Laura Lautizi.
Tutte le scuole riceveranno oltre all’attestato di partecipazione un contributo in denaro per l’acquisto di materiale scolastico, libri della Settenove Edizione e libri messi a disposizione dai partner. I premi in denaro per le scuole della provincia di Macerata sono stati assegnati dall’Ambito Territoriale Sociale 15 di Macerata. Come consuetudine ad impreziosire i singoli premi un’opera artistica realizzata ad hoc per il concorso dalle artiste Luisa Gianfelici, Elena Borioni, Aurora Carassai e Daniela Scriboni. Infine, le scuole vincitrici della sezione C – STEM avranno la possibilità di visitare l’Università di Camerino e il suo Orto botanico e di partecipare a delle esperienze laboratoriali.
Per ogni informazione: www.osservatoriodigenere.com

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie