martedì, Giugno 18, 2024

Babbo Natale e lo zampognaro
per la gioia di bambini e bambine

RECANATI - "Natale nel chiostro" alla scuola Gigli, coreografia e canti per una giornata di festa

natale-nel-chiostro-1

Se per caso ieri vi fosse capitato di utilizzare l’ascensore pubblico che conduce dal parcheggio sotterraneo di viale del Passero Solitario fino al chiostro di Sant’ Agostino a Recanati, avreste sentito un certo frastuono e vi sareste domandati che cosa mai stesse accadendo al piano superiore. Eppure erano solo le 10 del mattino. Ebbene, a quell’ora gli alunni e le alunne della scuola primaria Gigli erano pronti e ben disposti nel lungo corridoio ad accogliere con una buona dose di decibel di contentezza, un generosissimo Babbo Natale e uno zampognaro dal suono angelico che lo accompagnava.

natale-nel-chiostro-3-1024x768

L’emozione di vedere Babbo Natale e quella più inconsueta di ascoltare dal vivo la musica di una zampogna, hanno creato quella magica atmosferica natalizia che a scuola, in questi momenti, ha sempre quel sapore particolare di condivisione con gli altri, odora di buono, di colla, carta, legno o chissà quale altro materiale, che andrà a formare il “lavoretto”, di cui tutti, anche i nonni, hanno nostalgica memoria.

natale-nel-chiostro-4-768x1024

Babbo Natale ha portato un piccolo dono a ogni bambino e a ogni bambina insieme a un bella foto ricordo da incorniciare in ogni aula per ricordare che tutti noi non siamo una somma numerica di persone, ma un intreccio di vite formato da tasselli di mosaici preziosi e unici. Speriamo allora che la felicità di ieri si sia irradiata da quell’ascensore e si sia intrufolata per il portico del chiostro e dalle campane della Torre risuoni dentro le case di tutti.

natale-nel-chiostro-6-768x1024 natale-nel-chiostro-2-768x1024 natale-nel-chiostro-5-768x1024

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie