martedì, Giugno 18, 2024

I genitori vanno a scuola
e leggono libri in classe

TREIA - L'istituto comprensivo "Egisto Paladini" di Treia ha partecipato ai progetti "Libriamoci" e "#ioleggoperché" con l'originale iniziativa

1°A-1_Treia-1024x759
Classe 1° A

Le manifestazioni nazionali che intendono avvicinare le alunne e gli alunni al mondo dei libri e della lettura, come “Libriamoci” e “#ioleggoperché” stanno coinvolgendo sempre più realtà ed è per questo che l’istituto comprensivo “Egisto Paladini” di Treia ha deciso di partecipare chiamando in causa studenti, studentesse e genitori.

3°F_Treia-1024x622
Classe 3°F

Ai microfoni di Web Radio Paladini, la dirigente scolastica Silvia Mascia Paolo ha dichiarato: «Sono molto soddisfatta del lavoro svolto dalle docenti per diffondere la passione per la lettura e per i libri. Io sono appassionata di lettura e il mio genere preferito è il romanzo mentre l’autore che più amo leggere è Proust, che ho particolarmente riscoperto in età adulta».

 

1°A_Treia-862x1024

Nella scuola secondaria di primo grado si sono invitati anche i genitori a leggere in classe dei propri figli. E’ stata un’ esperienza molto significativa e che ha coinvolto mamme e papà. Per ringraziarli del tempo che hanno dedicato a questa attività, inoltre, le alunne e gli alunni hanno regalato ai genitori un segnalibro realizzato in classe. Il padre di un alunno, Michele, dopo aver letto in classe dei propri figli si è così espresso: «Mi sono emozionato, è stato un momento molto significativo che unisce la scuola con i genitori. Auspico di proseguire questa attività anche nei prossimi anni scolastici e di riuscire a coinvolgere anche gli altri genitori».

Per le classi seconde della scuola secondaria di primo grado l’esperienza continua andando a visitare la biblioteca di Macerata Mozzi-Borgetti e alcune librerie nel centro storico di Macerata.

2°A-1_Treia-844x1024

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie