domenica, Luglio 21, 2024

Vuoi giocare con me?

DIVERTITI - Online su montessori150.unimc.it nove attività in lingua italiana e ucraina. La professoressa Paola Nicolini: «Un modo per favorire aggregazione e apprendimento»

Giochi

Il gioco può essere secondo te un linguaggio universale? Molto spesso quando giochi non hai neanche bisogno di parlare per capire cosa sta facendo chi gioca con te e come reagire. Sai anche che negli ultimi mesi nei nostri comuni sono arrivati tanti bambini e bambine provenienti dall’Ucraina dove è in corso una guerra. Forse anche nella tua classe o nel tuo quartiere li hai incontrati e avete fatto amicizia. Ora c’è una opportunità in più. Sul sito montessori150.unimc.it si possono scaricare giochi in doppia lingua (italiano e ucraino). Questi possono avvicinare i bambini e le bambine delle due nazioni.

antonio_bravi_scuola_lotto-Classe_3A-14-300x225
Paola Nicolini

«Il formato del gioco – spiega la professoressa Nicolini, psicologa dello sviluppo e docente di Unimc –  favorisce l’aggregazione e anche l’apprendimento. Giocando insieme fra coetanei, bambini e bambine possono, non solo star bene e divertirsi, ma anche apprendere cose nuove gli uni dagli altri. Gioco e interazione tra pari sono i due elementi tenuti presenti nell’elaborazione di questi giochi. I contenuti invece fanno riferimento alla vita quotidiana a qualcosa che può essere a portata di mano, ci sono alcuni giochi poi che riguardano le emozioni e i rituali per poter stare insieme e interagire nella quotidianità».

animali-1024x723-1I giochi scaricabili sono:

  • I Numeri, per imparare a contare da zero a dieci;
  • Il Clima, per imparare a descrivere il tempo meteorologico;
  • Il Corpo e il Viso, per imparare a indicarne le parti;
  • Le Emozioni, per imparare a distinguere i propri stadi interiori;
  • Diario e Carta d’Identità, per imparare a descrivere sé stessi;
  • Gli Animali, per impararne i nomi e gli atteggiamenti;
  • La Settimana e i Mesi, per imparare a distinguere i giorni e le fasi dell’anno;
  • I Colori, per impararne i nomi;
  • Salutarsi e Parlare, per imparare a comunicare.

diarioIl sito montessori150.unimc.it è stato creato dall’Università degli Studi di Macerata. È il sito di riferimento per il progetto Montessori 150. Questo intende formare 100 docenti di ruolo (tra scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado) al metodo montessoriano, migliorandone la formazione continua. Mira inoltre a favorire un processo di scambio e di mutual learning tra gli attori del ‘sistema’ educativo locale (docenti, genitori, associazioni, esperti, mondo accademico) e a porre le basi per l’estensione del metodo montessoriano alla scuola secondaria di II grado.

Così facendo, gli organizzatori del progetto sperano di poter aumentare le classi e le scuole a indirizzo montessoriano, di poter migliorare la qualità del metodo studiato da Maria Montessori e di poter ridurre la diffidenza che il sistema educativo tradizionale gli riserva. Il progetto fa fede al pensiero di Maria Montessori e ai requisiti del Miur.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie