mercoledì, Maggio 22, 2024

Dall’antro della maga Medea
a Tiresia cantato da Capossela
La Notte del Classico stupisce

CAMERINO - La maratona di spettacoli ha coinvotlo alunni, alunne e docenti del liceo "Varano"

Notte-Liceo-Alunni
Foto di gruppo per alunni e alunne coinvolti

Dalla magia, alla scienza antica, all’applicazione del diritto, passando per il teatro classico e quello contemporaneo, il balletto, anche a Camerino si è reso omaggio alla cultura con il tradizionale appuntamento “La notte del liceo classico” che ha visto protagonisti studentesse e studenti dei licei Varano di Camerino, che insieme ai loro docenti si sono cimentati nelle diverse arti coreutiche e performance scientifiche, riscuotendo l’apprezzamento del numeroso pubblico che dal tardo pomeriggio a mezzanotte, si è recato ad assistere alla piccola maratona di spettacoli non stop.

Notte-Liceo-processo
Il processo simulato

A dare il via agli eventi di venerdì il saluto del dirigente scolastico professor Antonio Cappelli. Poi è iniziato un processo simulato, realizzato nell’ambito del progetto di potenziamento di diritto ed economia a cura delle professoresse Micaela Ortensi e Benedetta Fraticelli. Spazio poi alla musica con un brano databile al primo secolo a.C. l’Epitaffio di Sicilo.
Si è parlato poi di magia e di scienza, con il laboratorio di scienze che ha ricostruito l’antro della maga Medea, a cura della professoressa Elisa Vincenti Gatti. E’ stato poi la piccola rappresentazione di una commedia molto antica di Terenzio , “Il punitore di se stesso”, seguita da una canzone in inglese “Riptide” del cantautore australiano Vance Joy. E’ stato poi la volta del laboratorio di fisica, curato dalla professoressa Tania Paolucci. Le Olimpiadi antiche proiettate ai nostri giorni sono state il filo conduttore del balletto di ginnastica ritmica, curato da Sofia Belardinelli.

Notte-Liceo-Medea
Medea

E’ stata poi la volta di un altro intermezzo musicale ispirato ad uno dei più celebri indovini della Grecia antica, Tiresia. “Dimmi Tiresia” infatti è stata la canzone di Vinicio Capossela eseguita dai ragazzi, non è mancato poi uno dei pezzi forti del liceo classico di Camerino il “teatro di Dante” realizzato dai professori Enea Fefè, Simona Miiliani e Stefano Savi. Riflettori puntati sul teatro classico antico, grazie alla messa in scena del dramma di Medea, donna ripudiata ed esiliata, che poi metterà in scena una terribile vendetta, una figura di stretta attualità ancora oggi, curato dalle docenti Ilde Cipolletti e Michela Di Paolo. Salto poi nell’epoca contemporanea, con una serie di letture di Pasolini curate dalle professoresse Michela Diletti e Simona Miliani. L’ultimo testo è stato letto in contemporanea con tutti i licei d’Italia. Hanno collaborato alla Notte del liceo classico i docenti: Ilde Cipolletti, Michela Diletti, Michela Di Paolo, Benedetta Fraticelli, Elisa Vincenti Gatti, Lucia Marcantoni, SImona Miliani, Michela Ortensi, Tania Paolucci, Emanuela Petrelli e Laura Villanova.

Notte-Liceo-balletto

Notte-Liceo-Pasolini

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie