Schermidori e schermitrici in pedana,
oltre 200 giovani al Grand Prix Regionale

Schermidori e schermitrici in pedana,
oltre 200 giovani al Grand Prix Regionale

0

PIEVE TORINA – Sono tornati in gara gli atleti Under 14 provenienti da tutte le Marche. Oltre ottocento presenze sugli spalti del palazzetto dello sport. I risultati

 

noname2

Un momento della premiazione

Nel fine settimana del 24 e 25 aprile sono tornati in pedana gli schermidori e schermitrici Under 14 provenienti da tutte le Marche. La gara si è tenuta a Pieve Torina.

noname12-280x300 «La location è stata fortemente voluta dal comitato regionale perché rappresenta una scelta dal grande valore simbolico, emblema della rinascita di un paese la cui ricostruzione è ancora lontana e che “riparte” grazie a una importante manifestazione sportiva regionale», si legge nella nota. L’appuntamento è stato organizzato dalla Macerata Scherma in collaborazione con il comune di Pieve Torina e ha visto la presenza di oltre 200 piccoli schermidori dai 6 ai 14 anni ed oltre ottocento spettatori nelle due giornate di gare.

Nella Categoria D (2010-2011) primo Riccardo Marinelli (Club Scherma Recanati), seconda Anita lanchini (Accademia Scherma Fermo) e terzi Alessandro Gangale (Accademia Scherma Fermo) e Francesca Di Dio (Club Scherma Fabriano). Nella Categoria E (2008-2009) prima Elena Profeta (Club Scherma Fabriano).

Presente il presidente del comitato regionale Fis Stefano Angelelli, che ha premiato i giovani schermidori, insieme al presidente del club Scherma Macerata Alberto Affede, al consigliere per le pari opportunità della Provincia di Macerata Deborah Pantana e al delegato Coni Macerata Fabio Romagnoli. Trattandosi di una gara promozionale non agonistica, in tutte le altre categorie i partecipanti sono risultati pari merito.

noname10-197x300 Nella giornata di lunedì 25 si sono disputati i campionati regionali Under 14, che hanno visto i seguenti risultati.

Nelle Allieve fioretto femminile: prima Sophia Di Paolo (Club Scherma Ancona), seconda Isabella Canu (Club Scherma Ancona) e terze Benedetta Pallotta e Ilaria Palomba (Macerata Scherma).

Negli Allievi fioretto maschile: primo Stanley Leech (Accademia Scherma Fermo), secondo Ettore Grandicelli (Club Scherma Pesaro), terzi Luigi Olivetti (Club Scherma la Misericordia Osimo) e Alessio Renzi (Accademia Scherma Fermo.

Nelle Bambine fioretto femminile: prima Maria Vittoria Trombetti (Club Scherma Jesi), seconda Fabiola Badiali (Club Scherma Senigallia) e terze Choe De Colle e Ginevra Sant’Angelo (Club Scherma Ancona).

Nei Ragazzi Spada: primo Giovanni Renzi, vincitore Trofeo Coni (Fanum Fortunae Scherma), secondo Matteo Comodi (Club Scherma Fabriano) e terzo Lorenzo Caro Battista (Club Scherma Jesi).

Nelle Ragazze spada: prima Virginia Ditommaso vincitrice Trofeo Coni (Fanum Fortunae Scherma), seconda Maria Poloni (Club Scherma Fabriano) e terza Giulia Jasmina Ferracuti (Accademia Scherma Fermo).

Nei Maschietti spada: primo Kyrill Dryhota (Federazione Ucraina). Durante la premiazione del ragazzo che vive con i parenti a Cupramontana e si allena nel club di Jesi, i presenti si sono stretti a lui in un momento sincero di commozione.

noname16-168x300 Nei Giovanissimi spada: primo Alessandro Mezzina (Fanum Fortunae Scherma).

Nelle Giovanissime spada: prima Lucrezia Maria Cossu (Club Scherma Recanati), seconda Deva Bertulli (Fanum Fortunae Scherma) e terza Vittoria Lucchino (Fanum Fortunae Scherma).

Nelle Giovanissime fioretto: prima Sami Alejandra Regina (Club Scherma Ancona), seconda Chiara Maltoni (Club Scherma Jesi), terze Anita Abbondante ed Elisa Gagliardini (Club Scherma Jesi).

Nei Giovanissimi fioretto: primo Elia Giorgini (Club Scherma Pesaro), secondo Alessandro Ippoliti (La Misericordia Osimo) e terzi Alfred Leech (Accademia Scherma Fermo) e Lorenzo Trentin (Macerata Scherma).

Nei Maschietti fioretto: primo Matteo Olivi (Club Scherma Senigallia), secondo Edoardo Baruli (Club Scherma Pesaro) e terzi Leonardo Cardinali (Club Scherma Misericordia Osimo) e Pietro Ciccarelli (Macerata Scherma).

Nelle Allieve spada: prima Federica Ascani (Club Scherma Fabriano), seconda Caterina Ambrosinio (Club Scherma Fabriano), terze Margherita Zeljkovic (Club Scherma Fabriano) e Chiara Ragusa (Fanum Fortunae Scherma).

noname19-300x168Nelle Bambine spada: prima Ludovica Pensato (Club Scherma Recanati), seconda Chiara Pintucci (Club Scherma Recanati), terze Eleonora Gregori e Vittoria Venturi (Club Scherma Fabriano).

Nelle Allieve spada: prima Margherita Ascani (Club Scherma Fabriano), seconda Caterina Ambrosini (Club Scherma Fabriano) e terze Margherita Zelejkovic (Club Scherma Fabriano) e Chiara Ragusa (Fanum Fortunae Scherma).

Nelle Ragazze fioretto: prima Maria Elisa Fattori (Club Scherma Jesi), seconda Vittoria Lazzeri (Club Scherma Pesaro) e terze Zoe Segat (Club Scherma Jesi) e Nicole Calai (Club Scherma Ancona).

Nei Ragazzi fioretto: primo Sergio Della Gatta (Club Scherma Ancona), secondo Leonardo Gambitta (Club Scherma Ancona) e terzi Filippo Maria Straniero (Club Scherma Ancona) e Filippo Savoia (Macerata Scherma).

Nella seconda giornata di gare gli atleti sono stati premiati dal presidente Fis Marche Stefano Angelelli, dalla campionessa Elisa Di Francisca e dal sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci.

noname18-1024x576

«Grande manifestazione di sport e grande partecipazione di pubblico, a significare, ancora una volta, come l’idea di realizzare un PalaSport a Pieve Torina sia stata una scelta vincente – è il commento del sindaco Alessandro Gentilucci – i campionati  hanno richiamato tante persone a Pieve Torina, a cominciare proprio dalle famiglie dei giovani e giovanissimi atleti, e portato l’attenzione su un territorio che può dare tanto se opportunamente stimolato e messo nelle condizioni di poter fare. Vedere questi ragazzini sfidarsi sulle pedane con l’eleganza che contraddistingue questa disciplina è stato davvero emozionante. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in noi, a cominciare dalla federazione della scherma, nazionale, regionale e provinciale, al Coni, regionale e provinciale, alla campionessa olimpica di fioretto Elisa Di Francisca, e mi auguro che questa esperienza si possa ripetere nel prossimo futuro. Di certo iniziative come questa hanno il pregio di riportare l’attenzione su un territorio che continua a soffrire a causa del sisma ma che non smette di sognare e immaginare un futuro migliore»

 

noname17

noname15

noname14

noname13

noname11-1024x691

noname9

noname8

noname7

noname6

noname5

noname4

noname3

noname1

noname



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.