martedì, Luglio 16, 2024

Torna Bagliori festival,
il “Da Vinci” racconta Calvino

CIVITANOVA – Dal 21 gennaio al 24 marzo due mesi di lectiones e approfondimenti sullo scrittore del ‘900 con illustri studiosi e ricercatori

calvino

Italo Calvino

Italo Calvino è il protagonista della nona edizione di Bagliori, il festival culturale organizzato dal liceo Da Vinci di Civitanova. Tra gli ospiti Giulio Ferroni, Massimo Arcangeli, Gian Italo Bischi e Massimo Tortora. Dal 21 gennaio al 24 marzo gli studenti e le studentesse dell’istituto superiore civitanovese potranno partecipare ad una serie di lectiones con studiosi e ricercatori dedicata allo scrittore del ‘900. Anche quest’anno, causa Covid, tutto il festival si svolgerà in modalità online e il programma è accreditato sulla piattaforma S.O.F.I.A. del Miur e vale come corso di aggiornamento docenti.
«Bagliori Festival – sottolinea la referente del progetto, la docente Anna Maria Caldarola – propone una rilettura trasversale dei grandi autori del passato, attraverso un approccio multidisciplinare che coinvolge letteratura, musica e teatro. Il Festival ha lo scopo di approcciarsi alle grandi opere letterarie attraverso un’analisi attiva, creativa ed interpretativa».
Ad affiancare la docente nell’organizzazione dell’evento, un ricco team di insegnanti del Da Vinci: Maria Grazia Baiocco, Eleonora Ciccalè, Simona Nicheli, Daniele Pettorossi, Gaetano Intorre, Massimiliano Peppoloni. Giuseppe Mercanti. «La nuova modalità di svolgimento – ha aggiunto la dirigente Valentina Cannizzaro – che avverrà sulla piattaforma Meet e sul canale istituzionale Youtube, ha consentito di coinvolgere numerosi docenti ed alunni, non solo della regione Marche, ma anche di altre regioni italiane. E’ segno questo, che la cultura non smette di esistere, c’è e continua a farsi sentire, nonostante le difficoltà che stiamo vivendo. Il ricco programma di lectiones magistrales sarà completato da un concorso di idee indirizzato agli alunni e alle alunne del liceo di Civitanova ed esteso anche le scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio, una mostra di illustrazioni ispirata a “Le città invisibili” curata da Nicheli Simona e Pettorossi Daniele dal titolo La leggerezza del visibile, ed un laboratorio teatrale curato dal regista ed attore Luigi Moretti ispirato a Le lezioni americane. Il programma si apre il 21 gennaio alle ore 15 con Gian Italo Bischi sul tema:  “Italo Calvino e la scienza”. Il 18 febbraio, Massimo Tortora dell’Università La Sapienza di Roma parlerà de “Il mondo raccontato: Calvino e il realismo”, in dialogo con Gabriele Cingolani, del liceo Leopardi di Recanati. L’ 11 marzo, lo studioso Giulio Ferroni terrà la lectio dal titolo “Come guardare il mondo”. Il 23 marzo Corrado Bologna propone un raffronto fra Calvino e Pasolini “Due sguardi sul reale, fra geometria e creaturalità”. Chiusura il 24 marzo con Massimo Arcangeli e “L’invisibile parlare”, dizionario delle parole invisibili. Tutti i lavori del Festival saranno consultabili sul sito dell’Istituto Da Vinci al link Bagliori

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie