lunedì, Giugno 24, 2024

A scuola con la book-influencer

CORRIDONIA - I ragazzi e le ragazze dell'ipsia Filippo Corridoni, nell'ambito del progetto “Spazio giovani”, hanno incontrato l'autrice Giulia Ciarapica per comprendere meglio le nuove occasioni professionali offerte dal web

Un-momento-dellincontro_censored
Un momento dell’incontro

Quello che si è svolto a Corridonia, alla vigilia delle vacanze natalizie, con i ragazzi dell’ipsia “Filippo Corridoni” è stato un incontro promosso nell’ambito del progetto “Spazio giovani” per comprendere meglio le nuove occasioni professionali offerte dal Web e, al tempo stesso, un laboratorio di lettura, analisi e recensione di libri con l’ausilio di Giulia Ciarapica, autrice per la Rizzoli e bookinfluencer. La figura del book influencer, oggi particolarmente in voga fra i più giovani, è cresciuta considerevolmente negli ultimi anni, affermandosi nel mondo dell’editoria contemporanea. Ai ragazzi è stato spiegato come si usano i moderni strumenti del web – in primis social network e blog – non al solo scopo ludico, ma anche e soprattutto professionale. Scrivere e parlare di libri in Rete oggi è possibile e utile proprio grazie ai bookblogger e ai bookstagrammer, che su Instagram si sono ritagliati uno spazio di tutto rispetto: è da qui che passa la nuova formula di promozione libraria, attraverso reel, video in diretta, presentazioni online, foto e microblogging.

Giulia_Ciarapica
Giulia Ciarapica

Alla parte introduttiva e teorica è seguita poi una seconda parte dell’incontro in cui i ragazzi si sono suddivisi in gruppi e hanno scritto la recensione dei due romanzi che avevano analizzato in gran parte durante le ore scolastiche: “Tutto chiede salvezza” di Daniele Mencarelli (Mondadori, vincitore del Premio Strega ragazzi 2020) e “L’acqua del lago non è mai dolce” di Giulia Caminito (Bompiani, finalista Premio Strega 2021, vincitore Premio Campiello 2021). Un’occasione, questa, per dialogare sulla narrativa contemporanea e, attraverso essa, scoprire e confrontarsi sulle problematiche dei nostri tempi, a partire dalle riflessioni sulla malattia mentale fino ad arrivare all’universo degli adolescenti e delle famiglie disfunzionali. L’incontro è stato introdotto dalla prof.ssa Floriana Seri, presidente dell’associazione “Equilibri” di Corridonia, partner del progetto “Spazio Giovani”, che da anni promuove la lettura nei più piccoli.

Un_momento_dellincontro

Come noto, “Spazio giovani” è un progetto portato avanti grazie a fondi regionali e del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale, grazie alla collaborazione di numerosi partner coordinati dall’associazione Help Sos Salute e famiglia di San Severino Marche. Oltre all’ipsia “Corridoni”, sono coinvolti l’Iis “Matteo Ricci” di Macerata, l’itts “Divini” di San Severino, l’Asur, l’Unione montana del Potenza, Esino e Musone, l’Ambito sociale 17, associazioni culturali e sportive come il Centro culturale Andrej Tarkovskij di San Severino, l’associazione giovanile Judo Samurai di Jesi-Chiaravalle, l’Age Marche, l’Uisp di Jesi, il centro J-Etic di San Severino, l’associazione “Equilibri” di Corridonia e l’associazione Red di Macerata.

Un_momento_dellincontro1-1024x768

Leonardo Giorgi
Leonardo Giorgi
Affacciato dal Balcone delle Marche, Leo osserva il territorio maceratese per raccontare tutte le curiosità più interessanti e dare una mano a chiunque sia in difficoltà. Non dorme mai, ed è disponibile notte e giorno per la squadra e per le persone che chiedono il suo aiuto. É chiamato il “Marziano” perchè si rifugia spesso sullo spazio, per non farsi trovare dai potenti che prende in giro. Instancabile scrittore, i suoi unici punti deboli sono i videogiochi Nintendo e la musica rock. Prima di fare il giornalista era un famoso allenatore di Pokémon.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie