domenica, Maggio 19, 2024

«Festa dell’albero:
abbiamo letto, cantato e ballato»

CALDAROLA - Ragazzi e ragazze della classe quinta della scuola primaria raccontano come hanno celebrato la ricorrenza

caldarola_festa_albero-2-1024x768
Canti e letture durante la festa dell’albero

Festa dell’albero a Cadarola. A raccontarla sono ragazzi e ragazze della classe quinta della scuola primaria. 

«Noi alunni e alunne della Scuola Primaria abbiamo celebrato la “Festa dell’Albero”, con due giorni di anticipo, venerdì, nell’auditorium dell’Istituto Comprensivo “ Simone De Magistris”.
All’evento erano presenti il sindaco Luca Maria Giuseppetti, la Dirigente scolastica Fabiola Scagnetti, l’Assessore alla scuola Teresa Minnucci e i “Mazzamurelli”, Patrizio e Fabiana de “Il giardino delle farfalle”, i nostri esperti in natura.
caldarola_festa_albero-3-1024x768La festa è iniziata cantando “ Lo chiederemo agli alberi” di Simone Cristicchi.
Noi alunni e alunne di quinta, abbiamo letto la storia e le leggi istituzionali che hanno regolato questa festività nel corso degli anni.
La maestra di quarta ha letto un brano tratto dal libro “La Nazione delle piante” di Stefano Mancuso e i suoi alunni gli articoli tratti dalla “Costituzione delle piante”.
I piccoli e le piccole di classe prima e seconda hanno recitato una poesia, mentre i bambini e le bambine di terza, divisi in coppie, hanno esposto una breve sintesi delle loro ricerche sugli alberi.
C’è stato anche un momento danzante con l’interpretazione della canzone “Madre Terra Dance”.
I Mazzamurelli ci hanno regalato una piccola quercia della varietà “Pubescens” che rappresenta la forza e la vitalità e dalle foglie pelose, da piantare nel cortile, una volta terminati i lavori; ci hanno poi dedicato una breve poesia sugli alberi di Antifilo di Bisanzio.

caldarola_festa_albero-1-e1637751440533-768x1024
I mazzamurelli Fabiana e Patrizio

Subito dopo sono intervenuti il sindaco e la dirigente; ci hanno ringraziato per la bella iniziativa e parlato dell’importanza dei boschi e delle foreste per la nostra sopravvivenza.
Infine abbiamo terminato questa bella giornata cantando tutti insieme “Custodi del mondo”, donando un piccolo “alberello cartaceo” e un attestato alle autorità intervenute… Ma anche a noi stessi!
La festa è proseguita lunedì 22 novembre, quando due rappresentanti del Comando unità forestali, ambientali e agroalimentari, i Carabinieri forestali, ci hanno donato una decina di alberi tipici delle nostre zone, Carpino nero, Tiglio, Acero montano nell’ambito del prog. “Un albero per il futuro” promosso dal Ministero della Transizione Ecologica e i Carabinieri della Biodiversità; ce ne prenderemo cura prima e dopo averli piantati nel nostro giardino.
Per noi queste giornate sono state meravigliose e positive e ci hanno insegnato che “Chi pianta un albero pianta una speranza”( Lucy Larcom)».

caldarola_festa_albero-1-1024x768

caldarola_festa_albero-3-1024x768

Festa dell’albero, a scuola una piccola quercia donata dai mazzamurelli

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie