lunedì, Giugno 17, 2024

Da manager a super nonno,
Pietro Clementi si racconta
«Ora sono a disposizione di tutti»

REPORTER JUNIOR - L'ex dirigente di Recanati ha risposto alle tantissime domande di alunni e alunne della 5A della scuola elementare "Gigli"

piero_clementi_scuola-3-1024x577
Pietro Clementi in classe durante l’intervista

Gli alunni e le alunne della classe 5A della scuola B.Gigli di Recanati, nell’ambito del progetto giornalistico avviato con la redazione di Cronache Maceratesi e Cronache Maceratesi Junior di Macerata , intervistano un noto personaggio di Recanati, Pietro Clementi, dirigente in pensione di una famosa  azienda recanatese “I Guzzini” nonché super nonno di un alunno della classe stessa. I giovani giornalisti e le giornaliste curiosi chiedono informazioni al signor Clementi riguardo al suo trascorso lavorativo e alle sua vita privata.

Come ti chiami?
«
Mi chiamo Pietro Clementi».

Quanti anni hai?
«Sono nato il 28 aprile del 1948»

Qual é tuo sport preferito?
«E’ il calcio, ma solo vederlo senza praticarlo»

Qual è la tua città preferita?
«E’ sicuramente Shangai, in Cina»

Come mai?
«Mi è piaciuta moltissimo perché la ricordo in continua rivoluzione».

L’ hai visitata molte volte?
«Si, andavo per lavoro».

piero_clementi_scuola-2-1024x577Che lavoro facevi?
«Mi occupavo degli acquisti di materiali, in qualità di dirigente, per conto dell’azienda Guzzini illuminazione’ di Recanati».

Era un bel lavoro?
«Si, è stato molto gratificante».

Ti penti di qualcosa che hai fatto o che non hai fatto nella tua vita?
«A volte sono troppo buono».

Quali lavori hai svolto prima di arrivare alla I Guzzini?
«Molti. Ho fatto il cameriere, il barista, il rappresentante di commercio nelle aziende alimentari molto famose».

Quante lingue parli?
«Poco l’inglese, molto l’italiano».

In quale città estera sei stato più a lungo?
«A Wuppertal, in Germania».

Cosa fai adesso che sei in pensione?
«Sono a disposizione di tutti coloro che mi chiamano».

piero_clementi_scuola-4-1024x577Quanti nipoti hai?
«Sfortunatamente uno».

Ti gratifica fare il nonno?
«Immensamente».

Che rapporto hai con tuo nipote?
«Bellissimo, ma lo sgriderei ogni minuto».

Se tornassi a lavorare, cosa ti piacerebbe fare?
«L’agente commerciale perché ti permette di stare a contatto con le altre persone».

Sei soddisfatto della tua vita?
«Tutto sommato sì».

In quale città vorresti ritornare?
«A Roma. E’ una città che ha sempre qualcosa di nuovo da scoprire».

Se potessi essere un animale, cosa vorresti essere?
«Un gatto».

piero_clementi_scuola-1-1024x577Possiedi animali?
«Sì, un gatto e due cani di mio nipote».

Qual e la cosa più importante nella vita e a cui non rinunceresti?
«E’ l’amicizia, quella vera. E’ un valore aggiunto, gratuito che non vorrei perdere mai».

L’intervista è stata realizzata da Tommaso Miccini, Bianca Dama, Martina Camerlingo, Luendi Pupa, Filippo Scarponi, Eduard Sava, Lorenzo Semplici, Leonardo Morosini, Alessia Ambarus, Edoardo Bravi, Zayra Khan, Sabrina Enescu, Giulio Bordoni, Maria Vittoria Maffia, Penelope Campanari, Federica Nardi, Veronica Bartolacci, Leonardo Cacciani, Mahir, Diego Leonardo Palazzorosso, Abigail Svampa, Natalia Foschi, Sara Menghini, Emma  Capricciosi, Chiara Silvestri, Chiara Malizia, Giulia Giovagnoli

Insegnanti: Paola Regini, Sara Paoletti e Paola Frapiccini

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie