giovedì, Giugno 20, 2024

Angosce e speranze di Isabella,
sopravvissuta all’Olocausto:
il romanzo di Elisa Re sarà pubblicato

MACERATA - La giovane, studentessa del liceo "Leopardi", continua a mietere successi letterari. Ultimo il primo posto al concorso di scrittura Faraexcelsior

 

Elisa Re
Elisa Re

Isabella, sopravvissuta all’Olocausto, racconta il suo scontro interiore tra angoscia e speranze. Il desiderio di fuga la persuade; non vuole altro che tornare a vivere i suoi anni d’oro. E’ questo il tema trattato da Elisa Re nel romanzo breve “Un fiore per Isabella” che si è aggiudicato il primo posto al concorso letterario Faraexcelsior, organizzato da Fara Editore. 
La diciassettenne maceratese, giovane scrittrice, attrice e musicista, studentessa del Liceo Linguistico Giacomo Leopardi di Macerata, vedrà il suo romanzo pubblicato. Continua così a mietere successi letterari.
Ha già partecipato in passato ad altri due concorsi, aggiudicandosi la vittoria. A Racconti Marchigiani 2019 Elisa ha ottenuto la pubblicazione del suo racconto “La distanza di un sogno”, mentre nel concorso La Rocca ha saputo emergere nella categoria poesie in inglese con la poesia “Far away”. Inoltre, recentemente, la sua poesia “Ombre” è stata selezionata al concorso internazionale “Parole in Fuga” per una pubblicazione con Aletti Editore prevista per il mese di ottobre.

«Ci sono state migliaia, addirittura milioni di storie simili alla mia – dice Isabella nel libro – . Ma molte di queste, sono sotto terra. Ci avete sempre visti come le vittime con i pigiami a righe bianche e blu, i volti sporchi e pieni di ferite e la pancia vuota. Ma c’è di più, credetemi». La ragazza fa vivere la sua sofferenza, quella che si ha quando si deve restare impassibile e si deve assistere a lacerazioni di affetti, separazioni che sanno sempre un po’ di addio, ma anche di speranza.

 

,

 

 

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie