lunedì, Luglio 15, 2024

Trekking e fotografia
nei luoghi più belli:
«Abbiamo respirato a pieni polmoni»

MACERATA - "Moto di terra" è il progetto a cui hanno preso parte gli studenti e le studentesse del liceo artistico "Cantalamessa" guidati dai proff Ruben Marucci e dal professor Jacopo Caggiano

san-vicino-gruppo

Dopo un lungo periodo di lockdown, il Liceo Artistico di Macerata ha deciso di organizzare un’esperienza per incontrarsi di nuovo e tornare a respirare a pieni polmoni tra i luoghi più interessanti della provincia di Macerata. Attraverso il progetto “Moto di terra” gli studenti, le studentesse e i professori si sono potuti immergere nella natura, per ammirare e fotografare i suggestivi paesaggi del territorio marchigiano. 

“Moto di terra” ha unito il piacere del trekking naturalistico con l’emozione della fotografia paesaggistica. I temerari studenti e studentesse sono stati accompagnati dal professor Ruben Marucci, guida ambientale escursionistica, e dal professor Jacopo Caggiano, fotografo ed insegnante di laboratorio audiovisivo e multimediale. Con uno zaino in spalla e una macchina fotografica a tracolla, hanno sfidato le temperature estive visitando tre fra i più bei luoghi della provincia di Macerata: la Riserva Naturale Statale Abbadia di Fiastra, il lago di Fiastra e le Lame Rosse (Parco Nazionale Monti Sibillini) per poi concludere con la vetta del monte San Vicino e la faggeta di Canfaito (Riserva Naturale Regionale del Monte San Vicino e Monte Canfaito).

lame-rosse-gruppo
La foto di gruppo alle Lame Rosse

Camminando fra boschi, prati e sentieri di montagna, studenti, studentesse e professori hanno apprezzato concretamente il valore della natura e quanto sia realmente necessario riconnettersi con il territorio, catturando gli affascinanti paesaggi con uno sguardo o con una foto da pubblicare nei social.

L’emozione maggiore è stata raggiunta toccando la croce della vetta del monte San Vicino, 1480 metri, come si può vedere dagli sguardi nell’immancabile foto di gruppo. Panorama mozzafiato a trecentosessanta gradi su tutte le Marche e oltre, vento fresco e costante, la consapevolezza della bellezza della scoperta.

san-vicino-vetta-gruppo
La foto di gruppo al Monte San Vicino

Dopo un lungo periodo di lockdown forzato si è tornati a respirare a pieni polmoni condividendo emozioni, fatiche ed aneddoti, facendo gruppo unico e coeso senza badare ad età e classi. Alla fine dell’ esperienza studenti e studentesse si sono subito chiesti: “Quando ripartiamo?”

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie