martedì, Giugno 18, 2024

Interviste in latino, cartoons
e testimonianze eccellenti
Il “Galilei” su Youtube

MACERATA - In occasione delle giornate di scuola aperta che si sono svolte in modalità online, studenti, studentesse e insegnanti hanno prodotto contenuti video

intervista_latino
Una delle interviste pubblicate sul canale Youtube

Interviste e cartoni animati in lingua latina, testimonianze di ex studenti, video di attività fatte a scuola. Il canale Youtube del liceo scientifico “Galilei” di Macerata è ricchissimo di contenuti. Molti di questi sono stati prodotti da studenti e studentesse in occasione delle giornate di scuola aperta che, quest’anno, si sono svolte online.

scientifico_galilei2-300x203
Dimostrazioni in laboratorio

«Interessante notare come molti allievi e allieve – si legge in una nota del liceo – si siano impegnati a valorizzare lo studio della lingua latina, mediante originali creazioni digitali di interviste, approfondimenti in PowerPoint, cartoons ed incisive stories. Una dimostrazione della cura e l’attenzione di studenti, studentesse ed insegnanti, orgogliosi di rappresentare un liceo che ha saputo rinnovarsi e, nonostante i quasi cento anni di vita (è il più antico scientifico delle Marche), richiamare l’attenzione di molti nuovi iscritti».

Le ultime due giornate di scuola aperta recente sono coincise con la conclusione del primo quadrimestre.

roberta_ciampechini
Roberta Ciampechini

«Studenti e docenti – prosegue la nota –  si sono organizzati, sabato 9 e domenica 17 gennaio, con rigore e spirito d’abnegazione affinché il liceo scientifico, ancora chiuso agli studenti, impegnati nella Didattica a Distanza, potesse mostrare il suo volto migliore ad un folto pubblico di visitatori virtuali, animati da curiosità e certamente dal desiderio di iscriversi o di far iscrivere i propri figli ai numerosi corsi attivati dal “Galilei” per l’anno scolastico 2021/2022.

giulia_di_gregorio
Giulia di Gregorio, ex studentessa del “Galilei” ora al Cern

Sono stati l’entusiasmo della Dirigente Roberta Ciampechini e l’impeccabile coordinamento delle tre insegnanti responsabili del “Progetto scuola aperta”, professoresse Elisabetta Marcelli, M. Cristina Tarquini, Sara Ciucci, a determinare il successo di un’iniziativa che si presentava piuttosto complessa.
Infatti, dopo un’ampia presentazione introduttiva della dirigente, la parola passava rispettivamente alla professoressa Sabina Ascenzi, responsabile della sezione del liceo matematico, e alla professoressa Francesca Serafini, promotrice della Curvatura economico-finanziaria prevista dal prossimo settembre al Galilei.
Di seguito, alcuni minuti venivano riservati alla presentazione dei vari Dipartimenti, nell’ordine quello di Disegno e Storia dell’arte, di Lingua e Letteratura italiana, di Scienze, di Lingua e letteratura inglese, di Storia e Filosofia, Fisica e Matematica, rappresentati dai rispettivi coordinatori.
Dai laboratori poi molti studenti volenterosi proponevano, con la guida degli insegnanti di Matematica, Scienze e Fisica, in sincrono o asincrono, esperimenti per catturare l’attenzione dei più giovani visitatori virtuali.
A cornice dei tanti volti che si sono alternati per la presentazione del liceo ci sono stati i lavori multimediali di molte classi, che sono tuttora visibili nel canale Youtube del “Galilei”, consultando l’home page del sito.

https://www.youtube.com/channel/UCovP_kGecw5s0wTCjjceRkA

scientifico_galilei5
La professoressa Cristina Tarquini

 

scientifico_galilei_elisabetta_marcelli
Elisabetta Marcelli
scientifico_galilei_sara_ciucci
La docente Sara Ciucci
sabina_ascenzi
La professoressa Sabina Ascenzi

scientifico_galilei3

scientifico_galilei4

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie