domenica, Maggio 19, 2024

A pesca con mamma e papà

CIVITANOVA - Si potrà fare domenica 13 settembre dalle 15 alle 19 nel tratto terminale del molo est del porto

pesca_canna_pesca

L’Associazione sportiva “Il Madiere” e il Comune di Civitanova – Assessorato alla Famiglia organizzano per domenica 13 settembre, un evento denominato “A pesca con mamma e papà” nella struttura destinata alla pesca sportiva nel tratto terminale del molo est del porto di Civitanova.
L’iniziativa, un evento sociale che coinvolge le famiglie, è rivolta a ragazzi e ragazze delle scuole elementari e medie e si propone l’avvio dei giovani alla pratica della pesca sportiva in mare in un luogo, il molo est del porto di Civitanova, che da sempre rappresenta la palestra in cui si sono formate generazioni di pescasportivi.
«Il confinamento a cui ci ha costretto il covid – ha affermato il presidente Santori – ha ridotto le attività delle nostre associazioni ma non abbiamo voluto rinunciare a questo evento che vuole avere anche un valore simbolico: la pesca è uno sport sano, educativo, che può essere praticato anche in tempi di pandemia perché chi lo pratica rifugge naturalmente dagli assembramenti».
La pesca avvicina all’ambiente marino e al rispetto della natura e spesso è il primo passo per la pratica di altre discipline, dal forte valore formativo, che si svolgono in mare.

L’evento si propone anche di valorizzare uno spazio attrezzato particolarmente suggestivo destinato alla pesca sportiva come quello predisposto dal Comune nella parte finale del molo Est del porto di Civitanova; da sottolineare la particolare conformazione del luogo che, nel tratto terminale, consente l’accesso alla pratica sportiva anche a persone disabili.
La partecipazione all’evento, assolutamente gratuita, sarà possibile previa prenotazione da effettuarsi nei giorni precedenti al link turismo.comune.civitanova.mc.it; per info tel. 0733 822 213258 o e-mail turismo@comune.civitanova.mc.it.
L’appuntamento è per domenica 13 settembre dalle 15 alle 19. Saranno realizzate 14 postazioni da pesca adeguatamente distanziate e attrezzate con due canne per ciascuna postazione, complete delle dotazioni necessarie alla attività di pesca a fondo e in superficie. I giovani partecipanti all’evento potranno accedere alla postazione assegnata accompagnati dalle famiglie (max altre 3 persone appartenenti allo stesso nucleo familiare). Sono previsti 4 turni di attività in modo da garantire una rotazione che permetta l’accesso al maggior numero di giovani. Ciascun partecipante sarà assistito da un tutor che lo seguirà e lo istruirà alle varie attività.
L’evento sarà realizzato nel rispetto della normativa Covid per attività che si svolgono all’esterno (distanziamento, sanificazione delle attrezzature dopo ogni utilizzo ecc). I partecipanti (compresi i familiari accompagnatori) devono presentarsi già muniti di mascherina e del modulo riferito alla normativa anti-Covid che possono scaricare all’atto della prenotazione, da compilare a casa e consegnare agli addetti presenti nel gazebo all’ingresso, dai quali poi riceveranno indicazione del numero di postazione presso cui accomodarsi.

a-pesca-con-mamma-e-papaI

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

1 COMMENT

  1. Bella iniziativa! Tutto quello che riguarda le famiglie mi trova favorevole. Ma ho un dubbio che giro agli ambientalisti: perchè la caccia no e la pesca sì? Se qualcuno avesse organizzato una manifestazione nel bosco intitolata “A caccia con mamma e papà” per avviare i piccoli all’attività venatoria, si sarebbe scatenato il finimondo… Certo il pesce non è carino come il passerotto, ma non ha la stessa dignità?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie