sabato, Luglio 20, 2024

A casa per il coronavirus,
scacciare via la noia
in dieci passi

CIVITANOVA - I docenti del dipartimento di Scienze naturali dell'istituto superiore "Leonardo da Vinci" hanno raccolto suggerimenti per vincere, giorno dopo giorno, questa "sfida" casalinga

scienze_civitanova

Un prontuario di consigli utili per affrontare al meglio il Covid-19 e mantenersi attivi e in forma, anche tra le mura di casa. A scriverlo sono stati i docenti del dipartimento di Scienze naturali dell’istituto superiore “Leonardo da Vinci” di Civitanova, che hanno selezionato 10 consigli utili per prendersi cura di sé e mantenersi in uno stato di salute psico-fisico ottimale. «In una situazione così difficile come questa – scrivono – è ancora più importante seguire alcune dritte per non “perdersi”». Quindi al bando negatività e tristezza: questa “sfida” si vince in casa.

1. Prendi il ritmo giusto

E’ molto importante organizzare la giornata in modo tale da permettere al nostro organismo di mantenersi attivo e pronto. Come? Nei giorni di “scuola”, svegliarsi non più tardi delle 7,30. Una bella colazione prima delle “video-lezioni” (o delle attività didattiche in programma) e una merenda a metà mattinata (una spremuta, un centrifugato o un bel frutto di stagione). Dopo pranzo, dedichiamoci – se possibile – a un’attività rilassante per almeno una mezz’oretta. Nella parte centrale del pomeriggio è tempo di mettersi al lavoro: alterniamo 30-40 minuti di studio a 10 minuti di pausa (pausa significa non stare davanti a qualche schermo!). Dopo una merenda energetica, termina la parte residuale di studio e prenditi una pausa facendo ciò che più ti piace (o, perché no, anche senza far nulla… a volte anche l’ozio serve per recuperare energie). Infine… cerca di andare a letto non troppo tardi! Il riposo, come leggerai più avanti, è fondamentale!

2. Come e quanto tempo davanti allo schermo?

Scegli sempre una posizione comoda quando devi studiare o seguire lezioni, video (postura, luminosità della stanza). Anche se in questo periodo non è facile, non restare per troppo tempo davanti agli schermi di computer, tablet, cellulari e tv. Ricordati di riposare gli occhi facendo piccole e frequenti pause (circa 10 minuti ogni 40-45 di attività). Per maggiori informazioni: www.iapb.it/come-stare-al-monitor-senza/

3. Esercizio fisico e… Sole!

Dedica ogni giorno almeno 10 o 15 minuti all’esercizio fisico (ad esempio salire e scendere le scale di casa a passo veloce o una sessione di addominali). Per consigli appropriati puoi chiedere all’insegnante di Scienze motorie! Cerca anche di stare al sole almeno 10-15 minuti al giorno: sul balcone, dietro ad una finestra, sul cortile. Mentre leggi, ascolti musica o sonnecchi, è importante sia per il nostro umore sia per la produzione di vitamina D.

4. Alimentazione

Siamo quello che mangiamo, o no? Anche (e soprattutto) in questa fase è bene mantenere una dieta varia ed equilibrata, con un apporto giornaliero di frutta e verdura di stagione. Mangiare bene, senza eccedere nelle porzioni, significa avere energia per affrontare al meglio lo studio e garantire tutti i nutrienti necessari al corretto funzionamento del nostro corpo (difese immunitarie in primis!). Per maggiori informazioni: www.epicentro.iss.it/guadagnare-salute/alimentazione/

5. Riposo

Il riposo è fondamentale. Ma solo se rispettiamo i tempi del nostro organismo: andare a letto attorno alle 23 per poi alzarsi verso le 7-7,30 garantisce il numero di ore necessarie sia per sentirci riposati, sia per memorizzare quello che abbiamo studiato e imparato nel corso della giornata. Un ritmo sonno-veglia costante è anche un prezioso alleato del nostro sistema immunitario! Per maggiori informazioni: www.medicalfacts.it/2020/01/26/importanza-sonno-bambini-ansiadepressione-iperattivita/

6. Un aiuto per i “lavoretti” di casa

Aiutare i propri familiari nelle “faccende domestiche” è molto importante: sai preparare una lavatrice? Hai mai rinvasato una pianta ornamentale? Bene, è giunta la tua occasione per mettere in pratica il detto “impara l’arte e mettila da parte”.

7. Tieni un diario

Appunta, ogni giorno, una parola o una frase che ti ha particolarmente colpito o interessato, in positivo o in negativo. Prova a scrivere qualche considerazione, alcune riflessioni o dai sfogo alla tua abilità creativa disegnando quello che senti: quando andrai a rileggere queste pagine ti sembrerà una storia inverosimile! Se poi ti senti a disagio, se hai un peso dentro di te non trattenerlo, scegli qualcuno con cui parlarne (un amico , un genitore, un insegnante): la condivisione smorza le negatività e aiuta a trovare una strada anche risolutiva.

8. Pazienza

Anche se spesso vorremmo ottenere tutto in pochissimo tempo, non sempre è così. Anzi, quasi mai! O no? Per questo ci vuole pazienza, tanta pazienza: certo, ogni tanto è bene sfogarsi ma pensiamo anche al fatto che, dopo esserci inalberati, le cose sono rimaste esattamente come prima. E noi, per giunta, ci siamo rattristati e abbiamo fatto salire il livello degli ormoni dello stress. Dunque… cui prodest?

9. Riduci lo stress

Lo stress giornaliero si riduce praticando attività che ci fanno stare bene (e che attivano la produzione degli ormoni del benessere): ascoltare musica, coltivare le proprie passioni, prendersi cura di un animale, suonare uno strumento. Dovremmo aggiungere abbracci e coccole, ma per il momento sono “sospesi” per i problemi che conosciamo: rimedieremo a tempo debito! Certo, in questa fase alcuni hobbies non possiamo praticarli e dobbiamo fare di necessità virtù (leggi anche il consiglio che segue).

10. Hobbies (o hobbit?!)

A proposito di hobby: non ne avete neanche uno? E’ una buona occasione per mettersi alla prova: che si tratti di pennelli, scrittura creativa, collezioni varie, fotografia, musica, modellistica, bricolage, origami, cucina molecolare, giardinaggio. Bene, è giunto il momento per iniziare!

Il manuale scritto per gli studenti e le studentesse di Civitanova si chiude con una raccomandazione molto speciale: «Cari ragazzi, care ragazze, sappiamo bene che la vita è stata stravolta da questa situazione e che non sarà facile mettere in pratica sin da subito tutti questi consigli. Del resto, ogni giorno è una nuova sfida: chi inizia con il passo giusto è già a metà dell’opera. Vedrete che con il tempo migliorerà l’umore e la carica per affrontare questa sfida! Fateci sapere. Un abbraccio… virtuale!»

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie