lunedì, Luglio 22, 2024

Il gioco dello stare a casa

LA FILASTROCCA di Mario Monachesi

La filastrocca del poeta Mario Monachesi per bambini e bambine.

Mario-monachesi-2-294x300
Mario Monachesi

Il gioco dello stare a casa

Stare a casa
quanto è bello
neanche serve
più l’ombrello.
E neanche
alzarsi presto
per il latte
bere lesto.
Più non serve
il cappotto
se fa freddo
con il botto.
Serve solo
chi ti ama
ed il caldo
del pigiama.
Dal computer
blu finestra
entra in casa
la maestra.
Addizioni
come manna
di zio Tom
la capanna.
Geografia
poi la storia
mentre cuoce
la cicoria.
La merenda
con saltello
ride il babbo:
è il bidello.
Che magia
questa scuola
mentre il tempo
proprio vola.
È davvero
un gioco aitante
viaggiare
con l’atlante.
“Stare a casa
oggi è onesto
finché serve
io ci resto”.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie