giovedì, Maggio 23, 2024

Dalle ferite del sisma parte “Fabulando”
un concorso letterario per i giovani

PIEVE TORINA - Nel centenario della nascita di Gianni Rodari, l'iniziativa giunge quest'anno alla sua 16esima edizione. Il bando del concorso prevede tre sezioni, scrittura, illustrazione, per ognuna delle quali saranno scelti tre vincitori. L'obiettivo è quello di creare componimenti letterari ispirati alle tematiche del celebre autore

Fabulando-Pieve-Torina-1
Una delle precedenti edizioni di “Fabulando”

Parte dal comune di Pieve Torina un’iniziativa dedicata ai ragazzi e alle ragazze delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, italiane ed estere. Si tratta di “Fabulando”, un concorso letterario che, ispirandosi al genio creativo di Gianni Rodari, giunge quest’anno alla sua 16esima edizione e, con il grande evento finale del 5 e 6 giugno, si inserisce di diritto nel calendario degli appuntamenti nazionali pensati per celebrare il grande maestro a cento anni dalla nascita.

 

Il bando del concorso, pubblicato on line sul sito del comune, con scadenza 30 aprile 2020, prevede tre sezioni: scrittura, illustrazione e video. A “Fabulando” si può partecipare come singoli o presentando un lavoro che coinvolga l’intera classe. La sfida sarà quella di riuscire a creare componimenti letterari, dal racconto alla filastrocca, passando per la canzone, ma anche disegni, storie illustrate oppure originali creazioni video su un argomento libero, frutto della creatività dei giovani, ispirato alle tematiche rodariane. Ogni sezione prevede tre i vincitori, che saranno premiati in occasione della due giorni conclusiva che prevede l’organizzazione di attività, laboratori e spettacoli a Pieve Torina, dove confluiranno tutti i partecipanti.

Fabulando-Pieve-Torina-3

«L’iniziativa, portata avanti con successo dal nostro comune, si arricchisce quest’anno di collaborazioni importanti e molte novità nella sua articolazione e nell’evento conclusivo – ha sottolineato il sindaco Alessandro Gentilucci – Nel 2020, in occasione delle celebrazioni per i cento anni dalla nascita di Rodari, oltre alla Regione Marche, Legambiente ed altri enti, abbiamo fortemente voluto la collaborazione e il patrocinio dell’associazione Mus-e Italia onlus, che si occupa di inclusione sociale a scuola attraverso laboratori artistici. Mus-e ha avviato un percorso di crowdfunding, ossia di raccolta fondi, per poter realizzare laboratori gratuiti durante il festival che si terrà il 5 ed il 6 giugno nel nostro paese – ha annunciato Gentilucci – e tutti possono contribuire con un semplice clic o con una donazione».

Fabulando-Pieve-Torina-2

Mus-e infatti ha attivato un progetto sulla piattaforma on line “Il mio dono” di Unicredit. Sulla pagina www.ilmiodono.it, scegliendo l’associazione Mus-e Italia onlus e seguendo le istruzioni, ciascuno può fare in modo che, per ogni click, Unicredit dia un contributo economico all’iniziativa. «È importante che nelle scuole arrivi il bando di “Fabulando” ed è importante che gli insegnanti conoscano questa iniziativa. Parte da un territorio ferito – ha ricordato il primo cittadino – che porta ancora sulla sua pelle le cicatrici del sisma, ma che mai ha smesso di puntare sul futuro e sui giovani. Sostenere “Fabulando” significa offrire ai nostri bambini e bambine e a quelli che interverranno al festival, l’opportunità di poter usufruire di un’esperienza unica e indimenticabile».

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie