domenica, Giugno 23, 2024

Un vescovo come compagno di banco

MONTELUPONE - Monsignor Nazareno Marconi ha fatto visita alle scuole di ogni ordine e grado

vescovo_montelupone
Il vescovo Marconi in aula

Le bambine e i bambini delle Scuole monteluponesi che hanno accolto emozionati monsignor Nazzareno Marconi, in visita pastorale con i sacerdoti della parrocchia Don Gianfranco e Don Giacomo.
Lunedì, sulle note dell’Inno alla gioia, il vescovo della diocesi di Macerata-Tolentino-Recanati- Cingoli-Treia ha incantato gli studenti e le studentesse della Scuola secondaria di primo grado parlando di fratellanza, amicizia, vicinanza con toni affettuosi ed empatici che hanno fatto scoprire un Vescovo amico che cammina a fianco a loro.
Martedì  stata la volta dei bimbi e delle bimbe delle due Scuole dell’Infanzia (“Arcobaleno” e San Firmano) che hanno cantato e giocato con un Vescovo “fanciullo”.

vescovo_montelupone2
Giovedì 16 la visita nelle Scuole si è conclusa con una vivace accoglienza nel plesso della scuola primaria “Madre Teresa di Calcutta” dove classi attive, preparate e desiderose di presentarsi al meglio con canti, poesie, drammatizzazioni, elaborati grafici, decorazioni in ogni angolo hanno manifestato calore ed entusiasmo: quello stesso calore che Mons. Marconi ha dimostrato ai bimbi parlando loro di pace, di solidarietà, di apertura all’altro, di inclusione.

vescovo_montelupone-4-1024x768
Tre giornate da ricordare, intense e gratificanti, che hanno rincuorato i docenti presenti, hanno portato conforto alle famiglie, hanno fatto capire fattivamente il valore dell’umiltà e della presenza.
«Non capita tutti i giorni di avere il Vescovo a scuola»” ha affermato il dirigente scolastico Alessandra Gattari.

vescovo_montelupone-3-576x1024 vescovo_montelupone-2-1024x768 vescovo_montelupone-1-1024x768

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie