sabato, Giugno 15, 2024

Dall’asilo alle medie
in un’unica scuola paritaria:
open day alla “San Giuseppe”

MACERATA - L'evento è in programma per domani sabato 11 gennaio dalle 17. Tutti potranno visitare la sede e scoprire gli spazi e le aule, conoscere i docenti e il personale che si occuperà della formazione e dell’educazione dei giovani studenti e studentesse

istituto_san_giuseppeLa scuola “San Giuseppe” si aprirà al pubblico sabato 11 gennaio dalle 17 per accogliere tutti quelli che vorranno visitarla e scoprire insieme gli spazi e le aule, conoscere i docenti e il personale che si occuperà della formazione e dell’educazione dei giovani alunni ed alunne. Sarà l’occasione per ascoltarsi, confrontarsi tra genitori ed insegnanti e chiedere e chiarire ogni curiosità ed esigenza.

Una buona occasione per accogliere un nuovo anno ricco di impegni e novità per l’istituto, unica scuola cattolica paritaria nella provincia che i bambini e le bambine possono frequentare dalla scuola dell’infanzia fino alla secondaria di primo grado. Un periodo in cui crescono, studiano, si preparano al loro futuro ed alla scuola superiore partendo da basi solide e da valori importanti. Una scuola piccola, ma accogliente, in pieno centro a Macerata, punto di riferimento per tutta la provincia, dotata di strutture ed attrezzature all’avanguardia: aule spaziose, biblioteca, mensa interna, aula di scienze, chiesa, saloni e cortile per i giochi, orto, aula verde multisensoriale, lim e tablet in ogni aula. Un ambiente in cui le famiglie possono lasciare con tutta tranquillità i loro figli dalle prime ore del mattino fino al tardo pomeriggio, con la sicurezza di farli stare in un ambiente sereno e propositivo, pieno di stimoli ed attenzioni.

Il corpo docente è costantemente aggiornato e condivide il progetto educativo. Gli insegnanti collaborano trasversalmente, mettendo a disposizione le proprie competenze per garantire ai giovani iscritti un ambiente stimolante. Un luogo in cui ci sia vera continuità didattica ed attenzione alle nuove sfide educative, anche in collaborazione con esperti pedagogisti interni ed esterni. È con loro che vengono continuamente analizzate le varie situazioni critiche e le nuove capacità e competenze di ogni giovane, anche in relazione alle trasformazioni sociali del contesto in cui vivono e crescono le nuove generazioni.

Sono attive classi bilingue, Clil e gemellaggi con scuole straniere. Fin dall’infanzia vengono proposti laboratori, atelier, approfondimenti con i massimi esperti di didattica nazionali, artigiani ed esperti delle varie discipline artistiche, con laboratori in lingua, canti, rappresentazioni teatrali e musicali ed attività sportive. Una scuola aperta a nuovi stimoli e collaborazioni, anche con il mondo del lavoro e dell’impresa. Infatti, molte sono le collaborazioni importanti con aziende ed associazioni del territorio, con la conseguente partecipazione a diversi progetti e concorsi nazionali. L’istituto ha anche ottenuto un prestigioso riconoscimento al Museo della Scienza di Milano durante il Focus Live come una delle migliori scuole in Italia, in cui la creatività è riuscita a cambiare e migliorare la scuola. E per chi ha bisogno di un aiuto economico, sono state istituite borse di studio per bambini e ragazzi meritevoli e premi all’eccellenza per chi dimostra particolari qualità, senza dimenticare anche le realtà esterne che necessitano di aiuto.

Sono costanti gli incontri di formazione e confronto anche con i genitori, che vengono sostenuti e accompagnati nel percorso educativo “Una scuola che educa”, che forma con l’insegnamento e con l’esempio il carattere e la personalità dei giovani. Un istituto che sviluppa le facoltà intellettuali e le qualità morali secondo determinati principi: amore, condivisione, rispetto e collaborazione, tra scuola e famiglia ma anche verso l’autorità, per far crescere cittadini onesti ed impegnati, educati e pronti ad affrontare la vita. Soprattutto una scuola in cui non manca e non mancherà mai l’attenzione per chi ha particolari necessità di supporto emotivo e didattico. Un luogo in cui tutti, bambini e bambine, insegnanti, genitori e personale si sentono una famiglia, accolti anche dall’amore e dalla disponibilità delle anziane suore che ancora vivono lì e dal loro esempio di missione e servizio a favore della comunità.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie