martedì, Giugno 18, 2024

Bambini e bambine ospiti in Comune:
un disegno e una poesia per Noemi Tartabini

POTENZA PICENA - Nell'ambito del progetto "Noi...bravi cittadini!", i piccoli delle sezioni "Api" e "Coccinelle" della scuola dell'infanzia "Coloramondo", insieme alle loro insegnanti, hanno trascorso una giornata incentrata sui valori della convivenza civile, delle regole e delle leggi sulla partecipazione attiva

 

I bambini delle sezioni “Api” e “Coccinelle” della scuola dell’infanzia “Coloramondo” di Porto Potenza Picena, con le loro insegnanti Vanessa Petetta, Regina Giustozzi, Mariangela Savoretti e Mariella Paciotti, hanno trascorso una mattinata visitando il comando di Polizia Locale e l’ufficio anagrafe, per poi essere accolti nella Sala Giunta del Palazzo Municipale dal Sindaco Noemi Tartabini. L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito della progettazione didattico-educativa “Noi…bravi cittadini!”, incentrata sull’educazione alla legalità e alla convivenza civile.

scuola-Coloramondo-in-visita-al-comune-di-potenza-picena-3-1024x576

«Il percorso – hanno sottolineato le insegnanti – si pone l’intento di favorire l’acquisizione di atteggiamenti positivi e comportamenti rispettosi della legalità e della convivenza civile, promuovendo il concetto di cittadinanza consapevole, fondato sulla coscienza dei principi del diritto e del dovere, sul rispetto dell’altro, delle regole e delle leggi e sulla partecipazione attiva nella società».

scuola-Coloramondo-in-visita-al-comune-di-potenza-picena-1-1024x576

I bambini e le bambine hanno voluto donare un disegno raffigurante il sindaco, in cui hanno scritto una loro poesia. Il primo cittadino ha poi simbolicamente firmato le carte d’identità, preparate dai piccoli come lavoro propedeutico alla visita in Comune.

scuola-Coloramondo-in-visita-al-comune-di-potenza-picena-4-1024x768

scuola-Coloramondo-in-visita-al-comune-di-potenza-picena-5-1024x768

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie