domenica, Maggio 26, 2024

Ciabocco protagonista in Azerbaigian,
buona la prima in Nazionale

CICLISMO - La 15enne di Corridonia chiude la sua prima esperienza con la maglia Azzurra, all'European Youth Olympic Festival, con due 11esimi posti sulle prove in linea e a cronometro

 

Eleonora-Ciabocco
Eleonora Ciabocco in nazionale

 

di Michele Carbonari

Due risultati di prestigio per la campionessa di ciclismo Eleonora Ciabocco allo European Youth Olympic Festival, la rassegna olimpica della gioventù riservata ai nati dal 2002 in poi. La 15enne atleta di Corridonia si è piazzata 11esima in entrambe le prove, a crono (10 km) e in linea (50 km), disputate a Baku, capitale dell’Azerbaigian. La prima volta in nazionale non si scorda mai ed Eleonora, insieme alle due compagne Francesca Barale e Carlotta Cipressi, ha dato tutto per la maglia azzurra e non ha per nulla sfigurato al cospetto delle altre 74 cicliste in competizione (tutte nate nel 2003 e nel 2004). Mattatrice di entrambe le gare è stata l’inglese di origine olandese Zoe Backstedt. Eleonora, nella prima prova a cronometro di martedì 23, ha chiuso 11esima, terza considerando solo le atlete nate nel 2004. Come detto, lei era una delle tre rappresentanti dell’Italia: quarta la Barale e 17esima la Cipressi. Una gara di dieci chilometri resa molto dura dal forte vento che sicuramente non ha aiutato la campionessa di Corridonia, molto esile e alta appena 160 centimetri ma comunque soddisfatta del piazzamento, riconosciuto anche da avversarie e addetti ai lavori. Buono il crono fermato a 15:52:64 (1:17:39 di ritardo rispetto al tempo della vincitrice inglese).

Eleonora-Ciabocco-1-325x244
Eleonora, la seconda da destra, insieme a rappresentanti del ciclismo italiano

Nella prova in linea di questa mattina, in volata insieme ad altre 18 atlete (tra cui la Cipressi), ha ottenuto lo stesso risultato (11esima) con l’identico tempo della quarta classificata, la ceca Anna Jabornikova. Podio invece per l’altra italiana Francesca Barale, seconda dietro l’imprendibile Backstedt (terza la russa Alena Ivanchenko). Cinquanta chilometri dilungati su un percorso misto in cui la Ciabocco ha avuto il compito di proteggere la fuga della Barale, compiuto egregiamente. Poi nel terno a lotto della volata ci ha provato ma ancora una volta il vento ha infastidito il tentativo di rimonta della 15enne di Corridonia, che resterà a Baku fino a sabato sera quando ci sarà la manifestazione di chiusura della miniolipiade riservata ai giovani.

Eleonora-Ciabocco-2-300x400
Eleonora in allenamento

Una prima esperienza internazionale con la maglia azzurra che sarà utile alla carriera di Eleonora Ciabocco, la quale già dalla settimana prossima si trasferirà a Torino per i campionati italiani giovanili su pista, in cui sarà l’atleta di punta della rappresentativa marchigiana. La partecipazione allo European Youth Olympic Festival è stato il coronamento di una stagione fantastica, che per l’atleta in forza al Team Di Federico si concluderà il 30 settembre (ad ottobre prenderà il via il ciclocross), ma che fin qui l’ha vista trionfare in sette gare: cinque su strada e due a crono. Rilevante anche il terzo posto ai campionati italiani di Chianciano Terme, in Toscana, nella categoria donne allieve primo anno.

Marco Cencioni
Marco Cencioni
è il nostro eroe dello sport. Appassionato di calcio, tocco sopraffino, difensore roccioso fuori e dentro il campo. Sulle sue spalle, sopra il numero 4 campeggia il nick name “Ceng”. Ha lo spirito dell’allenatore. Per lui ogni partita si gioca fino al fischio finale, non si arrende mai. Gira il mondo e la provincia per scovare i giovani campioni che diventeranno gli atleti del futuro.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie