domenica, Luglio 14, 2024

Nostalgia di Taicang:
«Della Cina ho adorato
il senso del dovere»

MACERATA - Quindici giorni dopo il ritorno dalla città cinese, per i ragazzi e le ragazze dell'iis "Ricci" è ancora vivo il ricordo dell'indimenticabile esperienza vissuta

taicang-1-1024x768
Foto di gruppo per studenti e studentesse italiani e cinesi

A due settimane dal loro ritorno da Taicang, splendida cittadina cinese a cinquanta chilometri da Shangai, gli undici giovani dell’I.I.S. “Matteo Ricci” di Macerata che hanno aderito al progetto di scambio culturale organizzato in collaborazione con il Comune di Macerata e la VcSoccer di Dario Marcolini e della dottoressa Sue Su, riflettono sull’esperienza vissuta, definibile sicuramente “unica”.
I docenti accompagnatori Maria Cristina Ferracuti e Dario Matteucci, vicepreside della Scuola, hanno agevolmente superato il problema del jet- lag ma non certo la nostalgia di quei giorni densi di opportunità con visite alle Istituzioni, alle Scuole, momenti di confronto, serate di gala e ricevimenti d’eccezione.
Scrive così il professor Matteucci sulla pagina Facebook dell’Istituto in occasione del “Festival di Macerata con la Notte di Macerata” a Suzhou, in un uno dei migliori ristoranti del luogo dove i futuri master chef dell’Istituto Alberghiero “Varnelli” di Cingoli hanno preparato piatti tipici italiani: «Lo Study Tour in Cina è finito. Giornate intense piene di attività, momenti coinvolgenti ed emozionanti. Un’esperienza di vita formidabile per gli studenti e per gli insegnanti».

taicang-10-1024x768
Certo non è mancata l’opportunità di mettere in gioco le proprie competenze trasversali grazie alla chitarra del professor Matteucci e alle voci di Jacopo Marchiori e Irene Capponi che hanno portato a Taicang il meglio della musica italiana, mentre la bella Aurora Cirioni ha sfilato insieme ad altre modelle cinesi con gli abiti creati dai giovani del Liceo Artistico “Cantalamessa” nella serata di gala al Trade Center, sede delle eccellenze produttive della provincia di Macerata.

taicang-7-1024x497
Matteo De Carolis, classe 4E – Liceo delle Scienze Umane- racconta: «Della Cina ho adorato il senso del dovere e dell’ altruismo: a differenza dei metodi italiani, che danno poco spazio alla professionalità, in Cina è tutto organizzato al meglio, sia per il cittadino come singolo sia come popolazione ; inoltre tutti i cinesi sono legati da un forte senso di collettività ed altruismo […]. I valori del dovere, della puntualità e del rigore sono serviti a cambiarmi, infatti ogni volta che qualcuno faceva ritardo mi arrabbiavo, in quanto faceva male a sé ed a tutti gli altri, ma mi arrabbiavo ancor di più quando ero io ad essere in ritardo, perché compromettevo da solo le conoscenze ed i progressi che avrei conseguito. Visitare i villaggi e conoscere le persone e le usanze del posto è stato magnifico, perché siamo riusciti a sperimentare come si svolge veramente la vita in Cina. […]

taicang-11-1024x768 In conclusione posso dire che questo viaggio ha fatto sì che, conoscendo punti di vista estranei in tutto e per tutto a quelli che già possedevo, io mi sia tolto le vesti di italiano per indossare le vesti di cittadino del mondo, con una mente aperta alle diverse culture. La possibilità che ci è stata offerta e questo viaggio mi hanno fatto seriamente riflettere sul mio futuro, quindi ora sono motivato a dare il meglio di me e provo ad imitare i cinesi che si impegnano e lavorano duramente nel presente per poi godersi la vita in un futuro più lontano».
Naturalmente un grazie deve essere rivolto al Dirigente Scolastico del “Ricci”, Rita Emiliozzi, che ha investito risorse ed energie in questo progetto e a tutto lo staff dei docenti coinvolti nell’organizzazione.

foto-T taicang-2-1024x768 taicang-3-1024x768 taicang-5-768x1024 taicang-6-768x1024 taicang-8-1024x768 taicang-12-1024x768 taicang-9-1024x768

 

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie