mercoledì, Maggio 22, 2024

Donazione del cordone ombelicale,
“draw my life” per lo spot del “Filelfo”

TOLENTINO - Soddisfazione per la classe 4B all’UniStem Day, organizzato dall’Università di Camerino

Unistem-1-1024x768
La premiazione

È stata una sorpresa per tutti, quando all’UniStem Day, organizzato dall’Università di Camerino, sono stati scelti come vincitori del premio per il miglior spot sulla donazione del cordone ombelicale gli alunni e le alunne della classe 4°B del liceo classico “Francesco Filelfo”.
Centinaia di studenti hanno partecipato alla conferenza, portando un totale di trenta lavori, precedentemente visionati da una giuria di esperti; tra questi anche quelli realizzati da alcune classi dell’I.I.S. “F. Filelfo” di Tolentino: 2°A e 4°B del classico, 3°A e 3°B dello scientifico.
Lo spot proposto dalla classe 4°B, unica tra tutte di un liceo classico, si basa su un format molto utilizzato specialmente su YouTube, il “draw my life”: il format si compone di disegni molto semplici, in stile cartoon, realizzati velocemente su una lavagnetta, che, messi in fila, vanno a comporre una storia. All’origine dell’idea l’intenzione non solo di rendere il più semplice possibile la narrazione, ma anche di creare un video che possa veicolare un messaggio scientifico attraverso l’immediatezza dell’esperienza quotidiana: come è normale donare oggetti del bebè che non servono più, così dovrebbe essere normale donare il cordone ombelicale quando esso ha compiuto la sua missione biologica.

Unistem-2-1024x769
Un’idea che ha ripagato gli studenti, davvero molto soddisfatti, quando sono stati chiamati sul palco per ricevere il premio messo in palio da Unicam un incontro all’Università per assistere e lavorare ad esperimenti sul Dna. A riscuotere premio e applausi alcuni rappresentanti della classe: Irene Leotta, Nicholas Tiranti, Loris Sbaraglia (video editor), Martina Senesi e Linette Dignani, ma il progetto ha visto la collaborazione di tutti gli studenti, in particolare: Irene Vanni (video editor e coordinatrice), Alanis Passarini (disegnatrice), Chiara Fondati (speaker) ed Eugenio Brugnoletti (cameraman).
Molto fiera dei suoi studenti, che hanno abilmente unito scienza e creatività, la professoressa di Scienze, Gigliola Rampichini.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie