lunedì, Luglio 22, 2024

Sulle vie della parità,
l’Ipsia sceglie Rosa Piermattei

SAN SEVERINO - La video intervista realizzata da studenti e studentesse sarà inserita nella sezione “Il lavoro delle donne” nell'ambito dello stesso concorso che è stato indetto dall’Osservatorio di Genere

 

P_20190121_085829-01-1024x563
Il sindaco insieme agli studenti e alle insegnanti dell’Ipsia 

 

Il sindaco di San Severino, Rosa Piermattei, ha incontrato gli studenti e le studentesse del secondo anno, indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali, dell’Istituto Professionale “Ercole Rosa” che partecipano al concorso didattico “Sulle vie della parità nelle Marche” per essere intervistata sulla propria esperienza politica ma anche lavorativa.

La video intervista sarà inserita nella sezione “Il lavoro delle donne” nell’ambito dello stesso concorso che è stato indetto dall’Osservatorio di Genere con il patrocinio della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche e del Consiglio delle Donne del Comune di Macerata.

Scopo dell’iniziativa è quello di aiutare a riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società. Tra le figure scelte dagli studenti e dalle studentesse per le interviste molte donne che operano in settori a prevalenza maschile. La partecipazione al concorso rientra nell’ ambito di un’attività specifica coordinata dalle insegnanti Silvia Casillo, Monia Caciorgna ed Adriana Amici dell ’Ipsia “Ercole Rosa”, scuola che si appresta a chiudere le iscrizioni per il nuovo indirizzo di studi in “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale”.

«Ho incontrato molto volentieri gli studenti del Professionale e dialogato con loro, fiera di partecipare a questa loro iniziativa. A nome dell’intera Amministrazione comunale nei giorni scorsi ho avuto modo di lodare l’attivazione del nuovo corso di studi del nostro glorioso “Ercole Rosa”. Si tratta di un percorso che è rivolto soprattutto alla parte femminile degli studenti che vivono nel nostro ambito territoriale e che, anche dopo il terremoto, possono trovare grazie ad esso nuovi sbocchi di studio e di lavoro». Queste le parole del sindaco.

 

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie