martedì, Luglio 23, 2024

«L’India non è un paese per donne»

MACERATA - Con questo elaborato i ragazzi e le ragazze della classe IV ginnasio, sezione B del liceo "Leopardi" hanno vinto la sezione scritti

scuola_pace_classico-2-1024x614Per il secondo anno consecutivo, il liceo classico Giacomo Leopardi di Macerata si conferma vincitore, per la sezione scritti, nel concorso “Pace è volontariato”, indetto annualmente dal Consiglio regionale delle Marche e dall’Università per la pace, in occasione della “Giornata regionale per la pace”.
Programmata inizialmente per il 14 dicembre 2018, poi rimandata per la concomitanza con i funerali di alcune delle vittime del disastro di Corinaldo, la cerimonia si è tenuta lo scorso 18 Gennaio presso la Mole Vanvitelliana, alla presenza di Antonio Mastrovincenzo, presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche, e di Mario Busti, presidente dell’Università della Pace. Sul palco gli ospiti, rappresentanti diverse realtà di volontariato, dalla Caritas a Legambiente, da Emergency al Centro Servizi Volontariato Marche, hanno permesso alle classi invitate, vincitrici della fase provinciale del concorso, di riflettere sul valore della solidarietà.

scuola_pace_classico-3-1024x614 Dopo la presentazione dei lavori delle classi partecipanti, è stato il momento della nomina dei vincitori regionali delle varie sezioni previste dal concorso. La classe IV ginnasio, sezione B ha proposto un elaborato inerente la condizione della donna in India, dal titolo “L’India non è un paese per donne”. L’idea di fondo del brano, che ha la forma di un testo narrativo con finali paralleli, nasce dall’incontro della classe con Giuseppina Mogetta, presidente dell’associazione “Please Sound: Diritti per tutti”, operante da diversi anni in Tamil Nadu, Sud India. Nel racconto tutte le situazioni sono vere e storie indiane di sofferenza si intrecciano a storie italiane e indiane di donazione. Ad ogni capoverso la storia della piccola Saranya ricomincia, dimostrando come l’impegno anche solo di uno può cambiare il destino di qualcun altro. Il testo, riconosciuto dalla giuria come particolarmente suggestivo, si è meritato il premio regionale nella sezione scritti, con grande soddisfazione delle ragazze e dei ragazzi della classe IV B.

scuola_pace_classico-1-1024x768

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie