domenica, Maggio 26, 2024

Questore e poliziotti portano doni
a bimbi e bimbe di Pediatria

MACERATA - Antonio Pignataro è stato al reparto per incontrare i piccoli ricoverati e consegnare loro gadget della polizia

 

Pediatria_Pignataro_Natale_FF-13-650x434_censored-650x434
Il questore con uno dei bambini ricoverati

Visita ai bambini e alle bambine del reparto di Pediatria di Macerata per il questore di Macerata Antonio Pignataro. Con lui i funzionari della Questura che hanno portato gli auguri di buone feste ai ricoverati, ai loro genitori e al personale medico. Il questore è stato ricevuto dal direttore dell’Area Vasta 3, Alessandro Maccioni, e dal primario Paolo Francesco Perri. Il questore ha visitato il reparto e poi si è fermato a chiacchierare con i bambini e le bambine del reparto a cui ha donato gadget della Polizia. «Tutelare le giovani generazioni è l’impegno più nobile che ciascuno di noi deve perseguire con disciplina ed onore». E’ questo il senso della visita che il Questore ha voluto fare questa mattina all’Ospedale di Macerata. Vicino ai bambini e alle bambine che soffrono come messaggio di speranza e di augurio per il prossimo Natale.

(Foto di Fabio Falcioni)

Pediatria_Pignataro_Natale_FF-12-650x434_censored-650x434

Pediatria_Pignataro_Natale_FF-11-650x434_censored-650x434

Pediatria_Pignataro_Natale_FF-9-650x434_censored-650x434

Pediatria_Pignataro_Natale_FF-8-650x434

Pediatria_Pignataro_Natale_FF-7-650x434

Pediatria_Pignataro_Natale_FF-2-650x434
Maccioni con il capo della Squadra mobile, il commissario Maria Raffaella Abbate

Pediatria_Pignataro_Natale_FF-3-650x434

Pediatria_Pignataro_Natale_FF-5-650x434

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie