martedì, Giugno 18, 2024

Un giallo senza il finale

CALDAROLA - Il narratore Simone Maretti ha raccontato “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie a studenti e studentesse del "De Magistris" ma si è fermato sul più bello

simone_maretti_de_magistris-1-1024x768
Simone Maretti al “De Magistris”

di Francesca Marsili

Quale sarà l’epilogo per i “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie, il libro giallo più letto in assoluto? A lasciare -è proprio il caso di dirlo- col fiato sospeso i ragazzi e le ragazze delle scuole medie dell’Istituto “De Magistris”di Belforte e Caldarola è stato lo scorso 26 novembre Simone Maretti che ha scelto di interrompere il suo racconto proprio sul più bello. Il motivo? Accrescere negli studenti e nelle studentesse  il trasporto e la curiosità che li stimoli a prendere in mano il libro e leggerne da soli il finale.

simone_maretti_de_magistris-2-768x1024
L’incontro con il performer organizzato dal dipartimento delle insegnanti di Lettere e dalla professoressa Giulia Pazzaglia che lo ha contattato, aveva tra gli obiettivi principali quello di diffondere la cultura e la passione per i libri negli istituti scolastici. Con il suo modo coinvolgente di leggere, raccontare ed interpretare, Maretti, ospite per il secondo anno consecutivo del “De Magistris” è riuscito a stregare tutti: alunni, alunne e professori. Laureato in psicologia all’Università di Bologna,il narratore, come ama lui stesso definirsi,  della sua passione per la lettura nata da bambino ha fatto una vera e propria professione. Gira tutta l’Italia raccontando opere che vanno dal giallo a Manzoni, dal contemporaneo all’epica trasmettendo ai giovani l’amore per l’amore per la lettura, perché ogni libro è un amico che ha una storia da raccontarci.

simone_maretti_de_magistris-3-1024x768

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie