mercoledì, Luglio 17, 2024

Marcia letteraria
verso la città perduta

ESPLORA - Ragazzi e ragazze dell’Istituto comprensivo Don Bosco di Tolentino sono arrivati al Monte di Castro, all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini dove, 2mila anni fa, si trovava un insediamento piceno

FOTO-PASSEGGIATA-LETTERARIA-4-1-1024x768

La cultura unita all’ambiente può far nascere la curiosità di scoprire quello che il tempo ha tenuto nascosto.
Questa è stata la molla che ha spinto oltre 150 ragazzi e ragazze dell’Istituto Comprensivo Don Bosco di Tolentino a vivere un’esperienza al Giardino delle Farfalle di Cessapalombo ed al Monte di Castro, all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
I Percorsi della Dea, le passeggiate letterarie verso la città perduta, ispirati dal romanzo “Arathia” di Enrico Tassetti sono stati un format apprezzatissimo dai turisti per tutta l’estate ed in questa settimana i ragazzi, le ragazze ed i loro insegnanti hanno vissuto una passeggiata letteraria, una caccia al tesoro, un vero e proprio pranzo ispirato alla cucina dei Piceni ed un laboratorio archeologico curato dall’archeologo Fabio Fazzini.
Il Monte di Castro nasconde infatti i resti di un grande insediamento di oltre 2000 anni fa.

FOTO-PASSEGGIATE-LETTERARIE-1-1
Proprio lì, con la guida dell’esperto, gli studenti hanno potuto familiarizzare con la popolazione Picena, comprenderne lo stile di vita ed i lavori effettuati, fino ad assaporare i loro piatti.
Fondamentale è stata la collaborazione del Comune di Cessapalombo.
Il 2018 è stato l’anno della ripartenza per Il Giardino delle Farfalle dopo il terremoto e Fabiana Tassoni che lo gestisce insieme a Patrizio Guglini ci dice che: “Il giardino cerca di regalare emozioni in natura, legate non solo alle farfalle, ma alla cultura, all’ambiente ed alla storia del territorio”.
«Mio nonno mi raccontava – afferma Patrizio – di aver partecipato negli anni ’50 del secolo scorso agli scavi come volontario di Armando Annavini sulla città perduta, ed oggi vedere ragazzi entusiasti in un luogo affascinate e misterioso è un sogno che si sta avverando ed una ripartenza del territorio legata alla storia ed alle nostre origini».

FOTO-PASSEGGIATA-LETTERARIA-5-1

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie