domenica, Luglio 14, 2024

A quasi quattro anni,
partecipa al suo primo torneo di judo

SPORT - Gabriele Moretti al suo primo impegno extra dojo. Ottimi risultati per gli altri atleti della Judo Equipe Macerata che hanno partecipato alla manifestazione educativa Trofeo giovanile Città di Riccione

 

P_20180612_182322-1024x576

 

Ultimo appuntamento prima della pausa estiva per i giovani atleti del Judo Equipe Macerata, che, con otto rappresentanti, ha preso parte per la prima volta alla manifestazione educativa Trofeo giovanile Città di Riccione il 9 giugno. All’evento, organizzato in concomitanza del Gran Prix Emilia Romagna, hanno preso parte anche rappresentative di altre regioni, come Lazio, Toscana e Campania. L’attività prevista per le classi “bambini”, senza attribuzione di punteggio, ha visto comunque gli atleti bianco rossi primeggiare con Flavio Civita, Matilde Maria Mercurie, Gabriele Moretti . Un particolare plauso a quest’ultimo che al suo primo impegno (extra-dojo), e nonostante la giovane età di 4 anni non compiuti, non si è fatto minimamente intimorire da avversari più esperti, lasciando quindi un’ottima impressione.

Nella classe “fanciulli” due terzi posti con  Angelica Picciola, che, reduce da un recentissimo malanno, non era al massimo della forma, e comunque ha provato a dare tutto il massimo che poteva, e  Lorenzo Moretti, che dopo pochi mesi di pratica judoistioca è stato artefice di un’ottima prestazione – con due incontri vinti e due persi – alla sua prima esperienza preagonistica, anche contro avversari esperti. Oro invece per Alessandro Dezi  che, sebbene autore di una prestazione un po’ meno brillante del solito, forse complice la stanchezza di fine anno sportivo, è comunque riuscito a vincere tutti gli incontri nella sua categoria di peso.
Una trasferta poco fortunata invece nella classe “ragazzi”, per Nicolò Fraticelli e Leonardo Giuliani, che purtroppo non sono riusciti ad imporsi sugli avversari, nonostante il grande impegno profuso nei combattimenti ma dietro una vittoria ci sono sempre prima molte sconfitte, ciò che conta è non darsi mai per vinti e rialzarsi sempre,ovviamente meglio se con compagni di squadra e famiglia vicini.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie