sabato, Giugno 22, 2024

“Welcome Europe”
a passo di saltarello

SCUOLA - Le insegnanti partecipanti al progetto Erasmus Plus sono state accolte dagli alunni e dalle alunne di Mogliano e Petriolo con l'inno d'Europa ma anche con esibizioni in balli e canti della tradizione locale

erasmus_petriolo-1-1024x768
I bambini e le bambine della scuola di Petriolo

Gli alunni e le alunne dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Mogliano e Petriolo sono stati protagonisti, nei giorni dal 15 al 19 Aprile, dell’accoglienza, con canti e balli, a docenti provenienti da diversi Paesi europei (Irlanda, Polonia, Spagna, Grecia) partecipanti al progetto “Erasmus Plus. Il progetto, rivolto agli alunni e alle alunne di tutte le classi dell’istituto, vuole promuovere il concetto di cittadinanza globale e di cittadinanza multipla coniugando la conoscenza degli ambienti circostanti e le tradizioni locali su livelli europei e mondiali attraverso scambi linguistici e culturali riguardanti la tematica dei “trasporti”.

In tale ottica, la collaborazione delle scuole di Mogliano e Petriolo con quelle degli altri Paesi europei nel progetto Erasmus+, coofinanziato dall’unione Europea, si realizza intorno al tema dei trasporti nel passato, presente e futuro e il percorso educativo e didattico, di durata biennale, prevede per la prima annualità l’indagine e la ricerca storico geografica, tecnologica, musicale e linguistica sui mezzi di trasporto e viabilità; per la seconda annualità la ricerca e la progettazione di un veicolo per la promozione turistica ed economica del territorio.
Nel corso della manifestazione di accoglienza gli studenti e le studentesse hanno dato, agli insegnanti stranieri, il proprio benvenuto esibendosi in una performance con l’esecuzione corale dell’Inno d’Italia seguito da quello europeo, con i flauti e diretti dal Prof. Umberto Pompei, docente di musica nella scuola Secondaria di I grado.

erasmus_petriolo-2-1024x768
Naturalmente, sulla scia dello scambio culturale proposto dall’evento, non sono mancati canti e balli della tradizione come “Pitriò mmia”, poesia composta dall’illustre poeta petriolese Giovanni Ginobili e musicata dal maestro di banda e professor Massimiliano Luciani, il saltarello eseguito da alcuni alunni e alunne delle scuole di Mogliano su musiche e canti del gruppo folkloristico “La cocolla” e canti che hanno proposto il tema dei trasporti, in lingua italiana e inglese.

Successivamente i docenti hanno visitato le scuole di Mogliano e Petriolo assistendo, nelle varie classi, a lezioni inerenti ai progetti culturali presentati nell’ambito di Erasmus+ e conversando in inglese con le scolaresche e con i colleghi, potendo ammirare anche i lavori svolti dagli alunni sulla tematica dei “mezzi di trasporto”.
Comune denominatore è da sottolineare, appunto, la lingua parlata, la moderna “lingua franca”, l’inglese, che permette a insegnanti e studenti delle varie nazioni partecipanti di scambiarsi idee ed esperienze senza barriere e preclusioni.

erasmus_petriolo-3-1024x768
Ricca di impegni l’agenda giornaliera che ha previsto, nelle diverse date, , visite, oltre ai centri storici di Mogliano e Petriolo, all’Abbadia di Fiastra, ai resti archeologici di Urbisaglia (l’antica Urbs Salvia romana) e al porto di Ancona (particolarmente importante in tema di trasporti, dove è stato affrontato, nel corso di una conferenza tenuta dal Dott. Guido Vettorel, responsabile dell’Area promozione dell’Autorità di Sistema Portuale, il tema “The role of the Port of Ancona as gateway for the Mediterranean Motorway of the Sea”), ad alcune cantine produttrici di vino ( La Murola) e di birra artigianale locale (Il Mastio). Anche il corpo bandistico di Petriolo, diretto dal Maestro Massimiliano Luciani, ha avuto modo di esibirsi, alla presenza degli ospiti stranieri nella cornice splendida dell’Abbadia di Fiastra, in brani del loro repertorio accompagnati dalle coreografie delle majorette offrendo un esempio della ricchezza, non solo artistica, ma anche musicale delle nostra terra.

Grande è stato l’entusiasmo e la soddisfazione di tutti gli alunni e alunne e della popolazione scolastica, di tutte le Istituzioni e della comunità civile intervenuta alla manifestazione.
Gli ospiti hanno manifestato di aver apprezzato moltissimo l’occasione di conoscere e scambiare cultura e professionalità coinvolgendosi appieno sia nelle attività svolte a scuola, sia in situazioni conviviali e hanno lasciato la nostra terra con l’impegno di ricambiare la squisita ospitalità ricevuta dalle comunità di Mogliano e Petriolo dando appuntamento nei loro rispettivi Paesi.

http://www.cronachemaceratesi.it/junior/2018/04/17/benvenute-teachers/28018/

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie