lunedì, Luglio 22, 2024

Un capolavoro da restaurare,
a lezione da Lucia di Palma

SAN SEVERINO - Gli alunni e le alunne dell'istituto Tacchi Venturi sono stati coinvolti dal laboratorio che ha visto protagonista "L'Annunciazione" di Bernardino di Mariotto

laboratorio_restauro_san_severino
Un momento del laboratorio di restauro

Lezione speciale per gli alunni  e le alunne dell’Istituto Comprensivo “P. Tacchi Venturi” di San Severino che sono stati coinvolti, per iniziativa dell’assessorato alla Cultura del Comune, in un laboratorio di restauro della restauratrice Lucia di Palma. Il laboratorio è stato temporaneamente aperto nella sede della pinacoteca civica e ha interessato “L’Annunciazione”, uno dei capolavori di Bernardino di Mariotto concesso in prestito per la mostra “Tutta l’Umbria una mostra”. Il restauro, finanziato dalla Galleria dell’Umbria, ha particolarmente interessato gli alunni che hanno così potuto seguire dal vivo alla delicatissima operazione.
“Esso – spiega l’assessore comunale alla Cultura, Vanna Bianconi – ha permesso di sperimentare un nuovo modo di leggere e comprendere un’opera d’arte, coinvolgendo tante classi del nostro Istituto Comprensivo, scuola primaria e secondaria, che hanno voluto assistere con i loro insegnanti al lavoro operativo della restauratrice Lucia Di Palma”.
In vari incontri, tenuti nei mesi di gennaio e febbraio, si sono realizzati in Pinacoteca momenti laboratoriali con i ragazzi che hanno fatto domande, dimostrandosi interessati e partecipi.
A breve verrà realizzato anche il restauro di uno degli affreschi provenienti dalla demolita chiesa di San Francesco al Monte che sarà reso possibile dal contributo finanziario ottenuto grazie alla mostra “ Le Marche per le Marche” alla quale lo scorso anno è stata concessa in prestito l’opera “Il Matrimonio Mistico di Santa Caterina” di Lorenzo Salimbeni, opera esposta e molto ammirata in quella occasione presso l’oratorio di San Giovanni ad Urbino.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie