martedì, Luglio 16, 2024

I Guardiani della luce sono tra noi,
bollette meno care per le scuole

MACERATA - Si è concluso nella Giornata mondiale della terra il progetto promosso da Cea Fontescodella che coinvolgono i ragazzi in una serie di attività volte al risparmio energetico

 

Uno dei laboratori a scuola
Uno dei laboratori a scuola

Esistono a Macerata i Guardiani della Luce. Hanno occhi bene aperti per accorgersi delle lampade rimaste accese, mani piccole e scattanti per spegnere gli interruttori e risparmiare energia e bocche sorridenti perchè fanno tutto questo con grande allegria, consapevoli di fare qualcosa di importante per il futuro della terra: ridurre il consumo di energia nelle loro scuole.

I Guardiani della Luce sono tra di noi e frequentano gli istituti secondari di primo grado “E. Fermi”, “Mestica” e “Alighieri” e gli istituti secondari di secondo grado “Pannaggi” e “Gentili” di Macerata. Proprio oggi, Giornata della Terra,  si è concluso il loro progetto organizzato dal Cea Fontescodella

Guardiani-della-luce-2Dopo mesi di incontri teorici e attività pratiche, i ragazzi sono stati coinvolti nel raggiungimento di un importante obiettivo: il calo dei consumi elettrici nei plessi scolastici interessati dal progetto.

Dall’analisi dei  consumi rilevati durante i mesi di febbraio, marzo ed aprile, si è visto che in tutti gli istituti visitati si sono riscontrati cali notevoli nei consumi elettrici rilevati dal contatore. Grazie dunque all’impegno dei guardini il costo delle bollette di aprile sarà meno salato e i soldi risparmiati dalle scuole potranno essere reinvestiti per migliorare ulteriormente l’efficienza energetica dei plessi.

Uno dei cartelli usati dai guardiani
Uno dei cartelli usati dai guardiani

Guardiani-della-luce-3IL PROGETTO – Nella prima fase, dopo le lezioni introduttive volte a spiegare ai ragazzi l’uso del wattometro per la misurazione dei consumi dei singoli dispositivi, gli studenti  hanno disegnato i loghi apporre sugli apparecchi elettrici per evidenziare quelli a maggior consumo.
Poi le classi sono state coinvolte nell’individuazione dei contatori e lettura delle informazioni disponibili;
– rilevamento dei consumi, nella  preparazione del Cartellone per il rilevamento dei consumi da porre successivamente all’ingresso della scuola, nella classificazione degli apparecchi in base alla tabella energetica con definizione delle 4 classi di consumo (A, B, C e D), nella consegna e introduzione all’uso del Quaderno di Appunti Energetici, dove verranno annotate le abitudini degli alunni e del personale scolastico (come vengono gestite accensione e spegnimento delle luci e come vengono utilizzate le apparecchiature elettriche di classe C e D).

Alla fine del progetto sono stati analizzati i risultati conseguiti dai vari istituti in termini di risparmio energetico e i più virtuosi hanno avuto in regalo una gita.

Il logo del progetto
Il logo del progetto
comuni_guardiani2
I consumi medi della Enrico Fermi
consumi_guardiani
L’andamento dei consumi della Dante Alighieri
consumi_guardiani3
L’andamento dei consumi alla scuola Pannaggi

 

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie