sabato, Maggio 25, 2024

Recensione di un saggio sul clima,
Gaia Mezzaluna vince
il premio Asimov

MACERATA - La studentessa del liceo classico linguistico Leopardi si è fatta notare tra migliaia di partecipanti. Menzione per Vittoria Lucamarini

gaia_mezzaluna
Gaia Mezzaluna

Gaia Mezzaluna, studentessa della 1A del liceo classico linguistico “Giacomo Leopardi” di Macerata, tra i vincitori del Premio Asimov. Il Premio Asimov, un riconoscimento per opere di divulgazione e saggistica scientifica che vede protagonisti migliaia di studenti italiani nel decretare il vincitore attraverso una loro recensione, a loro volta valutata e premiata da una giuria di esperti, rappresenta ormai una competizione solida e affermata a livello nazionale.
I partecipanti di questa edizione sono stati 13.128 a livello nazionale, di cui 445 provenienti da 21 scuole delle Marche.
Gaia Mezzaluna  è stata premiata per la recensione del saggio di Annalisa Cherchi e Susanna Corti Clima 2050. La matematica e la fisica per il futuro del sistema Terra, edito da Zanichelli.
Una menzione speciale è poi stata ottenuta dalla studentessa Vittoria Lucamarini della IIIA per la sua recensione de L’universo su misura di Lorenzo Colombo, Filippo Bonaventura e Matteo Miluzio, edito da Rizzoli.
«La dirigente scolastica Angela Fiorillo e l’Istituto – si legge in una nota della scuola – si congratulano con le studentesse per questo brillante successo, che è ancora una volta la prova del fatto che gli studia humanitatis riescono a creare un dialogo efficace tra le lettere e le discipline scientifiche. Nell’epoca in cui si cerca di incrementare l’apporto delle donne alle discipline Stem, il fatto che ad essere premiate per i loro meriti siano state due giovani studentesse è fonte di ulteriore soddisfazione».

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie