domenica, Luglio 14, 2024

Evasione, contraffazione
e falsificazione di moneta:
lezione di legalità con la finanza

RECANATI - Protagoniste dell'incontro con le fiamme gialle le classi terze della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “Nicola Badaloni”

Foto-1-con-logo-1-1024x816
La lezione con l’unità cinofila

Continuano gli incontri delle Fiamme Gialle della provincia di Macerata nelle scuole per affrontare il tema della cultura sulla legalità economica.
Ieri è stato il turno degli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “Nicola Badaloni” di Recanati che sono stati protagonisti della giornata didattico-divulgativa facente parte del Progetto legalità, organizzata dal predetto istituto avvalendosi dei militari della Guardia di Finanza.
Con i circa 70 alunni e alunne presenti, sono stati affrontati i temi dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni di moneta, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti. L’iniziativa ha favorito l’espressione spontanea dei giovani sui temi della sicurezza e della legalità economica e finanziaria nonché della consapevolezza riguardante il ruolo rivestito dal Corpo, anche nell’attuale congiuntura socio-economica nazionale, nell’ambito della quale la Guardia di Finanza si pone come qualificato e solido presidio di legalità.

Foto-1-con-logo-1-1024x816
La lezione in classe

L’incontro, organizzato dalla dirigente scolastica Annamaria De Siena, coadiuvata dalla professoressa Maria Francesca Rombini, è stato tenuto dal comandante della Tenenza della guardia di finanza di Porto Recanati, sottotenente Fabrizio Cori Carlitto, a cui ha fatto seguito anche la dimostrazione pratica del cane antidroga “Edir” in forza alla Compagnia di Civitanova che ha molto attirato l’interesse e l’attenzione di tutti gli studenti, anche appartenenti alle altre classi dell’Istituto, i quali hanno formulato molteplici e variegate domande in materia di sostanze stupefacenti e sull’impiego delle unità cinofile.

Alessandra Pierini
Alessandra Pierini
mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie